Seconda edizione di “Musica al Bargello” dal 20 luglio


Firenze, 14/07/2006- Nuovo appuntamento per il Maestro Giuseppe Lanzetta e l'Orchestra da Camera Fiorentina, impegnata in una serie di quattro concerti che si svolgeranno nel Cortile del Museo Nazionale del Bargello. E proprio “Musica al Bargello” è il nome della manifestazione organizzata dall'Orchestra da Camera Fiorentina unitamente ad altri quattro Enti promotori: il Ministero per i Beni e le Attività Culturali, il Polo Museale Fiorentino, il Museo Nazionale del Bargello, l’Assessorato alla Cultura del Comune di Firenze e l'Ente Cassa di Risparmio di Firenze, con la sponsorizzazione della Banca CR Firenze, che torna per la sua seconda edizione dopo il grande successo dello scorso anno. L’appuntamento porterà al Museo Nazionale di via del Proconsolo, quattro concerti: il 20, il 21, il 24 ed il 28 luglio. La città conferma la volontà di recuperare anche ad altre attività, un bellissimo spazio per i concerti estivi, mentre per il Maestro Giuseppe Lanzetta, reduce da successi nazionali ed internazionali, si tratta di raccogliere i frutti della scommessa fatta lo scorso anno, e dopo i tanti concerti in Orsanmichele, con le manifestazioni “Toscana Classica” e “Firenze Classica”, che hanno visto sinora la presenza di oltre 4000 ascoltatori. La rassegna Concertistica al Bargello è stata voluta dalla direttrice del museo, dottoressa Beatrice Paolozzi Strozzi, e dal Soprintendente del Polo Museale, professor Antonio Paolucci, proprio per rivalutare come spazio musicale uno dei più bei musei italiani, nello stesso luogo dove un tempo si trovava una prigione e quindi la residenza del Podestà fino al 1502. In quest'anno il palazzo divenne sede del Consiglio di Giustizia e della Polizia, il cui capo era detto, appunto, " Il Bargello". Nel 1786, quando il Granduca Leopoldo abolì la pena di morte, gli strumenti di tortura furono bruciati nel cortile, dove adesso risuoneranno le magnifiche note dell'Orchestra da Camera Fiorentina e dell'orchestra dei Solisti Fiorentini. I concerti, che si svolgeranno con inizio sempre alle ore 21, vedranno i 37 elementi dell'Orchestra da Camera Fiorentina impegnati in tre occasioni (il 20, il 21 ed il 24), mentre la chiusura sarà affidata ai Solisti Fiorentini, diretti nell’occasione da Giuseppe Lanzetta. Nel concerto inaugurale, l'Orchestra diretta dal Maestro Giuseppe Lanzetta, si esibirà insieme al pianista Bruno Canino, proporrà, un vasto programma tutto incentrato su Mozart ed in particolare verranno eseguite La Finta Giardiniera Ouverture, il Concerto per Pianoforte e Orchestra “Jenehomme” K.271 e la Symphony No. 40 in Sol minore K.550.
Venerdì 21 Luglio, si esibirà insieme il duo composto dal pianista Bruno Canino e dal violinista David Garrett, ospite di spicco già della prima edizione di questa manifestazione, proponendo un interessantissimo programma che vedrà l'esecuzione della Sonata n° 2 op. 100 in La magg. Di Brahms, della Sonata n°10 in Si magg. di Mozart, della Sonata n° 5 Op. 24 in Fa magg di Beehtoven e dell'Introduzione e Tarantella Op. 43 di Sarsate. Tale appuntamento, prevalentemente ad invito, è un evento inserito nella rassegna "Il suono dell'Anima", sponsorizzata da Banca CR Firenze.
Le Toumbeau Perdù di Riccardo Luciani, dal Concerto in La Maggiore K. 219 per Violino e orchestra di Mozart e dal Eine musikalischer spass sempre di Mozart faranno invece parte del programma previsto lunedì 24 Luglio, con il Maestro Giuseppe Lanzetta, e David Garrett che suona un Violino Stradivari “San Lorenzo” del 1718 uno dei migliori strumenti del periodo d’oro della Liuteria Stradivari che fu appositamente costruito per il principe di Madrid, di inestimabile valore. Tale spettacolo sarà replicato il 29 luglio a Ljubljana (Slovenia), nell’ambito del 58° Festival Internazionale. La conclusione sarà invece affidata ai “Solisti Fiorentini del Maggio Musicale” per venerdì 28 Luglio diretti dal Maestro Giuseppe Lanzetta, che si esibirà insieme al duo di flauti Marta Misuri e Renzo Pelli chiudendo così la seconda edizione di questa manifestazione. In quest'ultima serata, sarà presentato un interessantissimo programma che vedrà l'esecuzione del Concerto grosso Op.6 N°1 in Re Magg. di Corelli, del Concerto in Sol Maggiore per due flauti e orchestra di Cimarosa, del Concerto in la maggiore per archi di Vivaldi, del Concerto VII per archi di Albinoni e della Suite N° 3 da antiche danze per Liuto di Respighi. Per Informazioni e prevendita Box Office Via L. Alamanni 39/r, (tel 055/210804) oppure presso la sede del museo la mattina dei concerti. Ulteriori informazioni e prenotazione al 055/783374

Redazione Nove da Firenze