Rubrica — Spettacolo

A Firenze dall'alto uno spettacolo in onore di Fabrizio De André

Giovedì 25 luglio al Forte Belvedere tributo in occasione della celebrazione dei 20 anni dalla sua morte. Anche Castellina rende gli omaggio con il Chianti Festival


Porta lo stesso titolo dell'album considerato dal cantautore stesso il più grande lavoro della sua carriera. È il penultimo appuntamento con Firenze dall'alto, che questo giovedì 25 luglio si terrà al Forte Belvedere (inizio ore ore 20 – ingresso libero fino ad esaurimento posti, non è necessaria la prenotazione).L'evento è inserito nel calendario di Firenze dall'alto, rassegna di altri punti di vista sul tema delle città del futuro, raccontati dalle inedite e privilegiate vedute dei tetti e delle terrazze di Firenze. La Buona Novella è il quarto LP d'inediti di Fabrizio De André, un concept album tratto dalla lettura di alcuni Vangeli apocrifi (in particolare, come riportato nelle note di copertina, dal Protovangelo di Giacomo e dal Vangelo arabo dell'infanzia), pubblicato nell'autunno del 1970 (le matrici riportano la data del 19 novembre). “Avevo urgenza di salvare il cristianesimo dal cattolicesimo" - dichiarò a suo tempo De André - “I vangeli apocrifi sono una lettura bellissima con molti punti di contatto con l'ideologia anarchica". Questo capolavoro di De Andrè, verrà eseguito con 4 voci soliste, un coro formato da 25 elementi, accompagnati da un’orchestra da camera. A interpretare il concerto/spettacolo saranno il Coro Mosaico S.Felicita di Lucca diretto da Silvano Pieruccini, l'Orchestra Nuova Europa diretta da Alan Freiles e nata dall'associazione OMEGA Musica, e Mattia Braghero, attore e cantante impegnato in teatro e in tv nonché solista del cast di Jesus Christ Superstar - Peep Arrow con Ted Neeley.

Castellina in Chianti saluta l’ultima tappa del Chianti Festival sul suo territorio con un omaggio a Fabrizio De Andrè. Venerdì 26 luglio, alle ore 21.30, Piazza del Comune ospiterà la poesia recitata, cantata, suonata con La Buona Novella del cantautore poeta genovese rivisitata, a quasi cinquant’anni di distanza dalla sua prima uscita nel 1970, con un progetto di David Riondino che coinvolge il gruppo musicale Khorakhanè e la voce di Chiara Riondino. L’altra voce solista sarà Fabrizio Coveri, mentre gli arrangiamenti e la direzione musicale sono curati da Fabio Battistelli ed Enrico Pelliconi. Sul palco ci saranno anche Nicoletta Bassetti, Gianluca Ravaglia e lo stesso Enrico Pelliconi. L’ingresso è libero e in caso di pioggia lo spettacolo si svolgerà nella Sala teatrale del Circolo Italia. La rassegna Chianti Festival è organizzata da Fondazione Toscana Spettacolo onlus con i Comuni di Castelnuovo Berardenga, Gaiole in Chianti e Castellina in Chianti. Per informazioni, è possibile contattare il numero 0577-351345.

Redazione Nove da Firenze