Vinci festeggia 15 anni di Unicorno, la festa del fantasy

Presentato a Firenze il programma dell’edizione pensata per celebrare il traguardo. Il consigliere regionale Enrico Sostegni: “Si entra in una dimensione particolare e diversa, tutta da scoprire”


Quest’anno a Vinci (FI) si respira un’aria di agitazione ed euforia. Manca sempre meno alla prossima Festa dell’Unicorno e per festeggiare i quindici anni della manifestazione fantasy più grande d’Italia gli organizzatori stanno mettendo a punto gli ultimi dettagli di quella che sarà un’edizione straordinaria. Un’edizione “straordinaria”, pensata e organizzata per celebrare il traguardo dei quindici anni. Vinci festeggia la Festa dell’Unicorno, la manifestazione fantasy che aprirà i battenti il prossimo 26 luglio e fino al 28 trasformerà il borgo in un luogo da sogno, una realtà persa nel tempo e nello spazio.

All’interno del programma sono previsti oltre 150 eventi giornalieri che si dislocheranno nelle nove aree tematiche nel quale verrà diviso il borgo medioevale di Vinci. Per celebrare la 15^ edizione è stata introdotta una grandissima novità: una nuova area a tema Steampunk, la Valle del Vapore, con animazioni a tema, dirigibili, kraken, veicoli mirabolanti e spettacoli ispirati al mondo a vapore.
Inoltre sarà teatro dell’iniziativa 20.000 stelle sopra i mari, per la quale verrà allestito un punto di osservazione astronomica con telescopi, con i quali tutti i partecipanti potranno esplorare la volta celeste, in collaborazione con il Gruppo Astrofili di Montelupo. La nuova area andrà ad aggiungersi alle otto già presenti dedicate a fantascienza, horror, medioevo, fantasy e ai bambini. Ogni area ospiterà un ricco programma di eventi, spettacoli, arte di strada, animazioni, laboratori e concerti.

Il palco centrale dell’area Fumetti e Follie accoglierà gli ospiti internazionali, i gemelli Phelps e Daniel Portman, per un saluto a tutto il pubblico della Festa dell’Unicorno, la regina delle sigle dei cartoni animati Cristina D’Avena, i Folkstone, Francesco Pannofino, famoso attore e doppiatore italiano, e direttamente dalla Melevisione Lupo Lucio. Inoltre lo stesso palco ospiterà anche l’immancabile Disfida delle Arti Magiche, simbolo della Festa dell’Unicorno e le attesissime Gare Cosplay. Oltre agli artisti già citati tanti altri gruppi saliranno sui diversi palchi delle aree tematiche per un’edizione all’insegna della musica: The Spleen Orchestra, Chocobo Band, Honey Hime, Animeniacs Corp, Midnight, Glueckners, Ocean Night.

Tanti anche gli eventi e gli spazi in programma dedicati ai più piccoli, con dinosauri, pirati, sirene, laboratori creativi, favole animate, spettacoli di magia e un’area Lego dedicata dove sarà possibile giocare liberamente con i famosi mattoncini di plastica colorata. Come da tradizione, non potranno certo mancare gli appuntamenti più classici, come la poetica Sfilata degli Elfi, il magico Matrimonio Elfico e lo spaventoso Vicolo della PauraPer rendere tutto ancora più speciale, grazie ai dieci ristori a tema che saranno allestiti all’interno delle diverse zone, sarà possibile mangiare nella nave dei pirati, tra i vagoni di un treno Steampunk, in un accampamento medievale oppure al cospetto di Jabba the Hutt assistendo ad avvincenti spettacoli di battaglie laser. Domenica 28 luglio, a chiusura della manifestazione, uno speciale e rinnovato spettacolo pirotecnico, a cura dello Stregone Grigio in persona, consacrerà il successo di quindici anni della Festa dell’Unicorno.

“Si entra in una dimensione particolare e diversa, tutta da scoprire”, ha detto il consigliere regionale Enrico Sostegni nel corso della presentazione a palazzo del Pegaso. “Completamente trasformata negli anni, la festa è ormai di diritto tra le più importanti del genere e attira persone da tutta Italia”, ha continuato Sostegni citando i tanti eventi in programma: “Oltre 400 spettacoli e un’invasione di figuranti. Sarà – ha concluso – occasione importante di scoperta del territorio, sia per chi da anni segue la festa sia per chi ancora non la conosce”.

Il 2019 per Vinci è senza dubbio un anno particolare, lo ha ricordato il presidente del Consiglio Eugenio Giani che ha citato le celebrazione per il cinquecentesimo della morte di Leonardo da Vinci, il “genio straordinario che anticipa il movimento”. “Questo borgo che ancora mantiene caratteristiche medievali – ha continuato Giani – è stato visitato anche dal presidente della Repubblica, a dimostrazione di quanto la Toscana abbia regalato e sappia ancora regalare in termini di cultura e patrimonio artistico. Con questa festa del fantasy – ha concluso – Vinci si contamina con tratti suggestivi che sapranno catturare ogni visitatore”.

Alla conferenza stampa ha partecipato anche il sindaco Giuseppe Torchia che ha confermato una serie di festeggiamenti dedicati al genio: “Sono in programma una serie di sessioni specifiche che siamo certi piaceranno”. E ha confermato la specificità della Festa: “Un fiore all’occhiello che attrae migliaia di visitatori ad ogni edizione”.

Redazione Nove da Firenze