"Parcheggio di Villa Costanza, più controlli nella notte"

La richiesta di Giovannini (Fi) dopo l'accoltellamento della notte scorsa e vari altri recenti fatti di cronaca


"La situazione di insicurezza e degrado presente presso il grande parcheggio di Villa Costanza a Scandicci non è più tollerabile. Nonostante sia presente un idoneo circuito di videosorveglianza, con eccessiva frequenza si verificano fatti di cronaca intollerabili, tra aggressioni, risse, accoltellamenti e fatti ancor più spiacevoli. In particolar modo nelle ore notturne è necessario un maggior presidio della zona".

Si esprime così Paolo Giovannini, capolista per Forza Italia nel collegio della Piana per il rinnovo della regione Toscana e coordinatore provinciale azzurro.

"Ieri notte - commenta Giovannini - presso il grande parcheggio di Scandicci si è verificato l’ennesimo fatto di cronaca quando un senza fissa dimora ha accoltellato ripetutamente un’altra persona. Nei mesi scorsi una donna aveva anche dato fuoco ad una rivale dopo una lite. Si tratta di fatti intollerabili che avvengono nonostante siano presenti le telecamere. Per questo è urgente prevedere migliori e più efficaci forme di presidio dell’area, in particolar modo nelle ore notturne per ristabilire decoro e sicurezza.

L’area di sosta di Villa Costanza è diventata, negli ultimi mesi, la vera porta di ingresso verso la Città di Firenze e non è accettabile offrire a pendolari e turisti l’immagine di una città insicura e degradata, in preda di sbandati, tossicodipendenti e veri e propri delinquenti".

Redazione Nove da Firenze