Venerdì si imparano le lingue in piazza

Si svolgerà il 26 settembre la giornata europea delle lingue


FIRENZE - Attività formative e informative per bambini e ragazzi incentrate sul multilinguismo, un quiz itinerante che mette in palio corsi di lingua con un percorso-gioco nei quattro istituti linguistici fiorentini, giochi didattici, test gratuiti di francese, inglese, tedesco e spagnolo, ma anche una passeggiata interattiva per approfondire il francese scoprendo i patrimonio storico-artistico della città e una visita gratuita nella storica Biblioteca Harold Acton: sono solo alcune delle iniziative della Giornata europea delle lingue che si terrà venerdì, 26 settembre. 

Dal 2003 la Giornata europea delle lingue è organizzata in partenariato, dai 4 centri di lingua ufficiali: Institut français, British Institute, Deutsches Institut, Centro de Lengua Española e - quest’anno per la prima volta - Commissione Europea - Rappresentanza in Italia - Antenna della Direzione generale della Traduzione
Il ricco programma della manifestazione, istituita nel 2001 dall’Unione europea e dal Consiglio d’Europa per celebrare la diversità linguistica, il plurilinguismo e l’apprendimento delle lingue lungo tutto l’arco della vita, è stato presentato oggi in Palazzo Vecchio dalla vicesindaca Cristina Giachi, da Isabelle Mallez dell’Institut français Firenze, da Heiner Roland del Deutsches Institut Florenz, da Julia Race del British Institute of Florence e Kenia Alburquerque Nuñez del Centro de Lengua Espaňola.
“Il contributo che viene dato dalle più importanti Istituzioni linguistiche fiorentine alla Giornata europea delle lingue è molto importante - ha detto la vicesindaca Giachi - e quello che vedremo in scena venerdì in città è il meglio dell’insegnamento delle lingue a Firenze. Le lingue sono il veicolo fondamentale attraverso il quale si diffondono le culture dei popoli che compongono l’Unione europea - ha continuato -; è molto importante che questa celebrazione e questa giornata ci siano perché è solo rendendo i cittadini europei consapevoli della propria natura, cultura e appartenenza che possiamo contare sulla costruzione di una vera unità, che non è la dissoluzione delle identità nazionali dei popoli ma l’unione di tali identità per costruirne una più grande che sia davvero la casa di tutti. Le lingue sono il segno più evidente dell’identità di un popolo e il fatto che diventino patrimonio comune - ha concluso la vicesindaca Giachi - è il segno della strada verso l’unione, una via che non è la più facile ma è la più ricca e la più fruttifera in grado di produrre una comunità sovranazionale vera”.
Le varie iniziative si snoderanno tra piazza Ognissanti e le sedi dei quattro istituti che durante giornata (dalle 10 alle 18) saranno aperti per dare informazioni sui corsi di lingua e sulle attività culturali. 

Di seguito il dettaglio delle attività:

PIAZZA OGNISSANTI
La mattina, dalle ore 10.30, in piazza Ognissanti si terranno attività informative e formative con 
bambini, ragazzi e adulti incentrate sul multilinguismo e le politiche europee a riguardo, organizzate dalla Commissione europea - Rappresentanza in Italia / Antenna della Direzione generale della Traduzione. Con l’aiuto di linguisti e dei facilitatori dell’AIM - Agenzia Intercultura e Mobilità sarà possibile prendere parte a differenti giochi e simulazioni pensate per offrire a tutti la possibilità di avvicinarsi alle lingue in modo dinamico
I facilitatori proporranno piccole attività ludo-creative per avvicinare i bambini alle lingue. Le attività, tenute con la metodologia dell'educazione non formale, proporranno ai piccoli cittadini europei dinamiche di gruppo con l’ausilio di immagini, musica e simulazioni al fine di risvegliare in loro la curiosità e l’interesse per le altre lingue europee. Tra le attività proposte il Gioco dei saluti, che con l’ausilio di cartoncini e bandiere intende far ragionare i bambini sulle famiglie linguistiche presenti sul territorio europeo. Non mancherà la musica con un gioco-karaoke per imparare le filastrocche più famose tra i loro coetanei europei.
Per gli studenti delle scuole superiori le attività saranno incentrate sull'importanza delle lingue per studiare e lavorare all'interno dell’Unione Europea. Le attività prevedranno role-play, giochi di gruppo e simulazioni. In particolare si proporrà agli studenti di impersonare un giovane che decide di prendere parte ad uno dei programmi di mobilità offerti dalle UE. Una volta partiti i ragazzi si cimenteranno nel trovare una camera in affitto, nel chiedere informazioni sui corsi di studio, nell'andare all’ufficio postale o in banca e nel fare nuove amicizie…tutto in una lingua nuova! Giochi e simulazioni porteranno inoltre l’attenzione sui nuovi mestieri in cui le lingue sono indispensabile anche rimanendo in Italia.
A partire dalle 10:30 sarà proposto ai cittadini di prendere parte a mini attività sulle lingue. Puzzle, cruciverba e quiz daranno l’opportunità a tutti di ricevere piccoli gadget e mettersi alla prova con francese, inglese, portoghese, tedesco, francese e le altre lingue ufficiali dell’Unione.
Prenotazioni: Barbara Marchini (brbrmarchini@gmail.com; formazioneaim@gmail.com) 
Per tutta la giornata del 26 la Commissione europea - DG Traduzione allestirà uno stand dedicato al multilinguismo e all’apprendimento delle lingue. saranno presenti traduttori, interpreti e animatoriper informarvi e festeggiare con voi la ricchezza linguistica dell’Europa.


INSTITUT FRANÇAIS FIRENZE
All’Institut français (institutfrancais-firenze.com) dalle 10 alle 20 saranno fornite informazioni su corsi e attività culturali, test di livello gratuiti e saranno aperti un punto di informazione su Culturethèque, la nuova biblioteca digitale dell’Institut français; dalle 18 alle 20 prova gratuita di un corso. Per le scuole, alle 10 e alle 12 il film Le petit Nicolas (2009) di Laurent Tirard, una Simulazione d’esame DELF e alle 15 un percorso dimostrativo per docenti alla scoperta della Chiesa di Santa Maria Novella.
Il programma prosegue anche sabato 27 settembre con la prova del corso di teatro (10.30) e, per la prima volta, la prima Balade florentine: passeggiata interattiva per approfondire la lingua scoprendo il patrimonio della città; il tema scelto è Dimore e strategie urbanistiche dei Medici, l’orario di partenza da piazza Ognissanti le 10.30.
Tutte le attività sono gratuite, prenotazione consigliata. Tessera d’iscrizione gratuita.


DEUTSCHES INSTITUT FLORENZ
Al Deutsches Institut (www.deutschesinstitut.it) porte aperte dalle 11 del mattino con attività di orientamento allo studio del tedesco e test linguistici. 
Sarà inoltre possibile visitare due mostre allestite nella sede di Borgo Ognissanti 9: una dedicata al ‘Disco di Nebra’, risalente al 1600 a.C. considerato la più antica rappresentazione documentata del cielo notturno. Un reperto conservato nel Museo regionale della preistoria della città tedesca di Halle, il cui direttore ha tenuto pochi giorni fa una conferenza proprio al Deutsches Institut di Firenze. La seconda mostra si intitola ‘Dittatura e democrazia nell’età degli estremi’ e ripercorre la storia delle democrazie e delle dittature nell’Europa del XX secolo. Un’esposizione a cura di Deutschlandradio Kultur; Institut für Zeitgeschichte, Bundesstiftung zur Aufarbeitung der Sed-Diktatur di Berlino e Ambasciata tedesca in Italia.

 

BRITISH INSTITUTE OF FLORENCE 
Il British Institute of Florence (www.britishinstitute.it) nella sede di piazza Strozzi 2 sarà aperto dalle 10 alle 20 quando offriremo uno sconto del 5% a tutte le iscrizioni effettuate quel giorno. Per valutare il proprio livello d’inglese si può prenotare un test gratuito attraverso il nostro sito Si potrà inoltre visitare gratuitamente una delle più ampie collezioni di libri in lingua inglese dell’Europa continentale nella bellissima e storica Biblioteca Harold Acton, nella nostra sede in Lungarno Guicciardini 9, dalle ore 10.30 alle 18.00. In questa occasione la biblioteca offrirà uno sconto speciale del 15% sulle quote d’iscrizione.

 

CENTRO DE LENGUA ESPAÑOLA 
Il Centro de Lengua Española (www.espanol.it) di Borgo Ognissanti 9 si apre al pubblico per far conoscere le proprie attività. A partire dalle 10 si potranno trovare attività di orientamento linguistico, giochi, simulazioni di prove d’esame. Si potranno conoscere direttamente gli insegnanti che saranno a disposizione per spiegare il metodo didattico semplice ed efficace con cui si insegna lo spagnolo al Centro.

 

NEI QUATTRO ISTITUTI DI CULTURA
Dalle 18 alle 22 si terrà il quiz itinerante ‘Vinci con le lingue!’ che metterà in palio un corso di lingua con un percorso-gioco nei quattro istituti linguistici fiorentini.
Il gioco prenderà il via simbolicamente proprio da piazza Ognissanti, alle 18.
I partecipanti devono percorrere tutte e quattro le tappe partendo da quella che si preferisce:
• inglese al British Institute - Biblioteca Harold Acton, Lungarno Guicciardini, 15;
• francese all’Institut Français in Piazza Ognissanti, 2;
• tedesco al Deutsches Institut in Borgo Ognissanti, 9;
• spagnolo al Centro de Lengua Española, sempre in Borgo Ognissanti, 9.
In ognuna delle quattro tappe si devono superare i quiz che ciascun istituto ha preparato su conoscenza della lingua e della cultura dei rispettivi Paesi. Per la partecipazione è obbligatorio visitare tutti e quattro gli istituti, completando le prove. I cellulari non sono ammessi; sono vietate modifiche e correzioni alle risposte già date. Sono concessi trenta minuti per ciascuna tappa.
Una commissione composta da insegnanti dei quattro istituti valuterà le schede e stilerà una classifica inappellabile. In palio ci sono un totale di almeno 240 ore di corsi di lingua: per ognuna delle quattro lingue sono in palio infatti tre voucher, ciascuno da un minimo di 20 ore di corso.

 

APERITIVO 
Nei quattro istituti, durante il quiz, sarà offerto un aperitivo a tema ‘nazionale’.

Redazione Nove da Firenze