Turismo: nuovi punti di attivazione per la ‘Firenze Welcome Card’

Italiani, francesi, tedeschi e belgi i turisti che nel primo mese di attività ne hanno fatto maggiore richiesta. Oltre 160 le attività aderenti. Comune e Toscana Promozione Turistica hanno hanno sottoscritto protocollo d’intesa in vista dei grandi eventi di settembre


La ‘Firenze Welcome Card’ cresce e ad un mese dal suo debutto l’amministrazione comunale fiorentina, in collaborazione con la Città metropolitana di Firenze, modifica l’avviso pubblico e decide di allargare i punti di attivazione della card, dando la possibilità anche a tutti i partner aderenti a questo circuito - e non più solo agli Infopoint e alle strutture ricettive - di rilasciare al turista la card digitale che permette di usufruire di sconti presso gli esercizi e le attività che hanno risposto all’avviso. L’avviso pubblico per la raccolta di offerte da inserire nel circuito Florence Welcome Card è sempre aperto e pubblicato on line sulla rete civica del Comune e sul sito della FWC. Possono aderire strutture ricettive, bar, ristoranti, trattorie e degustazioni, attività di commercio e artigianato, noleggio di mezzi di trasporto, visite turistiche ed escursioni, sport e benessere, spettacoli e attività culturali, cinema e teatri, musei privati ed enti fieristici che offrano uno sconto di almeno il 10%, che da oggi possono dunque diventare anche punti di attivazione della card inviando una mail a info@firenzewelcomecard.it e richiedendo le credenziali per poter svolgere questo servizio.

“Una forma di benvenuto per dare al turista un’accoglienza ancora più speciale in questo periodo – ha detto l’assessore al turismo - con offerte che saranno valide fino al 31 gennaio 2021. Abbiamo voluto modificare l’avviso per dare alle oltre 160 attività aderenti la possibilità anche di attivare la card per il turista e rendere così più agevole la diffusione di questo strumento interamente digitale a Firenze e in tutta l’area metropolitana. Il primo mese di servizio ha registrato un utilizzo per il 50% da turisti italiani, seguito da un 30% di turisti francesi e poi a ruota tedeschi, belgi e inglesi. Una card gratuita per coloro che visiteranno la città metropolitana di Firenze in questo periodo, e che alla scadenza fissata dall’avviso stiamo pensando di mantenerla trasformandola però in un benefit solo per coloro che pernotteranno almeno due notti nel nostro territorio al fine di incentivare e premiare un turismo più lento”.

La Card è gratuita per il cliente e prevede sconti di almeno il 10% sui prodotti e servizi offerti dagli operatori economici che intendono aderire alla rete, partecipando a un apposito avviso pubblico. Lo strumento non prevede oneri per il Comune di Firenze. Gli operatori che intendono ancora aderire al circuito della Firenze Welcome Card possono accedere al link https://www.comune.fi.it/pagina/imprese-e-commerc... attraverso il quale reperire l'avviso pubblico e il modulo di adesione gratuita. Dal 22 giugno scorso è online il sito dedicato ai turisti ma anche ai partner commerciali della Firenze Welcome Card, che potranno dunque non solo proporre la propria offerta ma anche accreditarsi come punti di rilascio della Fwc.

Una strategia di comunicazione legata ai grandi eventi che Firenze ospiterà a settembre. Ed una legata ai mercati asiatici sui nuovi canali digitali di questi Paesi. Sono solo alcune delle azioni previste dal protocollo d’intesa tra Comune di Firenze e Toscana Promozione Turistica per il rilancio della destinazione Firenze nel periodo della crisi determinata dall’epidemia Covid19, che Toscana Promozione Turistica si impegna a sostenere con risorse proprie. Il via libera da parte dell’amministrazione è avvenuto con l’approvazione, la scorsa giunta, della delibera presentata dall’assessore al turismo Cecilia Del Re.

“La crisi del comparto determinata dall’epidemia Covid19 – ha sottolineato l’assessore al turismo – ha colpito duramente tutto il territorio regionale, ma in particolare le destinazioni ad alta vocazione turistica come Firenze, fortemente legate a mercati sostanzialmente fermi come i flussi di medio e lungo raggio, il turismo degli eventi, delle celebrazioni, della formazione e di alta gamma. Ringrazio Toscana Promozione Turistica per il supporto che ci darà in queste iniziative, che ci permetteranno di contare su una visibilità nazionale e internazionale per la promozione del nostro territorio”.

Nel dettaglio, il programma di attività oggetto dell’accordo prevedono la “realizzazione di un video di promozione della destinazione Firenze e del suo ambito turistico di riferimento, in coordinamento con la campagna ‘Toscana, Rinascimento senza fine’, messa in campo da Toscana Promozione Turistica”. A questo si aggiunge l'attività di “promozione congiunta per la promozione del territorio e della città legate al Gran Premio di Formula 1 in programma al Circuito del Mugello dall’11 al 13 settembre e alle attività di promozione del Gran Premio della Ferrari numero 1.000 e dei relativi eventi di promozione che si svolgeranno in città nei medesimi giorni”; la “promozione congiunta per l’attività di promozione del territorio e della città legate alla presentazione delle collezioni di importanti marchi della moda organizzata in collaborazione con Fondazione Pitti Discovery a Firenze”; il "coordinamento dei contenuti e della strategia di comunicazione sui mercati asiatici, in particolare sul mercato cinese anche tramite la presenza coordinata sulla piattaforma WeChat con l’account di VisitTuscany.com, di prossimo avvio e sulle attività di promozione sui canali audio video e digital di CCTV, dal 2019 partner stabile di Toscana Promozione Turistica” e, infine, l' “implementazione dell’integrazione e coordinamento sulle attività di promozione del turismo digitale”.

Per l’assessorato regionale al turismo “si conferma l’impegno per una strategia di rilancio attraverso una serie di azioni concrete e coordinate con indirizzi e strategie legati agli eventi di settembre, per intercettare i flussi turistici e agevolare una delle destinazioni più in difficoltà in questa estate 2020. Una collaborazione virtuosa in termini di operatività e visibilità per la gestione dell’offerta turistica, attraverso la sua promozione, e l’ingaggio della domanda”.

Toscana Promozione Turistica “attuerà da subito un'ampia attività di destination marketing per il rilancio della destinazione Firenze”. Per l’agenzia del turismo “l’obiettivo, attraverso dedicate azioni di branding, è infatti sostenere il sistema e individuare la domanda seguendo la riapertura dei mercati nazionali e internazionali, in linea con la campagna di promozione 'Rinascimento senza fine', e proporre un’offerta per la ripresa immediata dei consumi. Si conferma l’impegno “a supporto delle destinazioni turistiche toscane per costruire e innovare l’offerta”.

Redazione Nove da Firenze