Truffa del mercurio, Publiacqua lancia l'allarme

Segnalati a Firenze e Scandicci personaggi che vogliono entrare nelle case per verificare la presenza della sostanza nell'acqua: "Nessuno dei nostri incaricati sta facendo questi controlli"


Publiacqua lancia l'allarme su una tentata truffa inquietante: "Dai Comuni di Firenze e Scandicci - recita una nota di Publicqua - ci segnalano persone che, fingendosi incaricati di Publiacqua, tentano di entrare nelle abitazioni per controlli sulla presenza di “mercurio” nell’acqua. Publiacqua ricorda ai cittadini che nessuno dei nostri incaricati sta svolgendo controlli di questo tipo e che, comunque, il suo personale, di norma e salvo casi eccezionali, non effettua verifiche, controlli o manutenzione sugli impianti interni. La pertinenza di Publiacqua arriva, infatti, solo fino al punto di consegna che, nei condomini, si situa solitamente al contatore generale e, nello specifico, i controlli sulla qualità dell’acqua vengono effettuati ai punti di controllo sulla rete idrica e non nelle abitazioni. Publiacqua invita, quindi, - conclude la nota - i cittadini a pretendere l’esibizione del tesserino di riconoscimento da chiunque si presentasse loro come nostro dipendente ed a segnalare prontamente alla nostra azienda o alle forze dell’ordine ogni episodio o richiesta sospetta".

Redazione Nove da Firenze