Tramvia, otto anni dopo: superata Santa Maria Novella, si arriva a Careggi

La prima corsa alle 5 e 38


La Linea 3 della Tramvia apre le porte. La prima corsa della Linea T1 Leonardo alle 5 e 38 del 16 luglio 2018, è la seconda inaugurazione per l'infrastruttura dal 14 febbraio 2010 giorno in cui ha avuto il via la Linea 1 Scandicci - Firenze. 

Entusiasti i primi passeggeri. Il sindaco Dario Nardella "Adesso ce la possiamo godere". Soddisfatto anche il presidente di Tram Spa Fabrizio Bartaloni con il quale il dialogo resta aperto sulla Linea 2 "Abbiamo avuto grandi discussioni - dice Nardella - ma non abbiamo ancora finito". 

"Obiettivo 20 milioni di passeggeri nel 2019 per non contare le migliaia di auto in meno. Avremo tempi certi e copertura fino alla notte con un beneficio per la popolazione. Godiamoci questa giornata di festa e poi pancia a terra sulla Linea 2. Tra gli ostacoli la burocrazia e chi è costantemente contro ma ne guadagnerà in vivibilità come tutti gli altri cittadini" ha spiegato il sindaco che ha parlato di "tenacia e fiducia" e di una città "modello per l'Italia" ha paragonato i 4 anni della Linea 3 ad "un tempo europeo" per una grande opera. 

"Una grande festa per tutta la Toscana, ma ci sono ulteriori estensioni in programma. Ringrazio gli operai ma anche chi ha progettato ed i tecnici. Facciamo un passo avanti per la mobilità sostenibile per tutti coloro che dalla Toscana arrivano a Firenze per raggiungere Careggi integrando treni autobus extraurbani e Tramvia" ricorda l'assessore regionale Vincenzo Ceccarelli. 

Giunta al completo all'alba alla partenza da Scandicci e fino al capolinea di Careggi dove, sul palco, c'era anche il cardinale Giuseppe Betori.

 I cittadini cercano il sindaco per avere informazioni sul passaggio degli autobus di raccordo alla Tramvia e per segnalare migliorie da apportare a semafori ed attraversamenti pedonali "Avremo il bus 33 che porterà a Careggi, l'abbiamo scelto con fantasia dal dica 33" - scherza il primo cittadino.

Sul palco di Careggi si alternano anche un nuovo autista fiorentino di Gest, uno studente delle superiori, una infermiera pendolare che da 20 anni effettua la tratta Scandicci - Careggi ed un paio di commercianti dell'area di piazza Dalmazia che si dicono "dispiaciuti per i colleghi che hanno chiuso, ma speriamo adesso che questa Tramvia possa trasportare tante persone nella nostra zona e che ci avvicini ancora di più agli abitanti di Scandicci".

Tramvia Firenze, la prima corsa sulla T1

Redazione Nove da Firenze