Tramvia: da lunedì la fermata “Redi"

Verrà aperta alle 5:00 del mattino e consentirà a tutta la zona di poter prendere una delle 400 corse giornaliere. Il percorso di accesso dal viale realizzato da Tram Spa grazie all’accordo tra Comune e Rfi. Laugaa, Ad di GEST: “La T2 ora è completa, al servizio della città, come da progetto”


Da lunedì 15 luglio entra in funzione la tredicesima fermata della T2 Vespucci. Si tratta della fermata “Redi”, realizzata ma non utilizzabile a causa della mancata costruzione di rampe e accessi previsti nell’ambito del progetto della Stazione dell’Alta velocità. Uno stallo che è stato risolto grazie all’accordo del maggio scorso tra Comune e Rfi per lo stralcio di queste opere e l’affidamento dell’intervento al concessionario Tram Spa.

“Finalmente, grazie all’impegno dell’Amministrazione e alla disponibilità di Rfi, gli abitanti di San Jacopino e di viale Redi avranno la ‘loro’ fermata della tramvia – commenta l’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti -. È sicuramente una risposta importante alle esigenze di trasporto pubblico di chi vive e lavora nella zona e permette di avere tutte le 13 fermate della T2 in funzione”.

“La Linea T2 sarà completamente attiva e conterà, in tutto, 13 fermate, come previsto da progetto – commenta Jean-Luc LaugaaDa lunedì anche tutta la zona di Viale Redi, residenti, lavoratori, attività, potranno beneficiare di un servizio per spostarsi più facilmente e comodamente nella città di Firenze”.

I lavori, effettuati nelle settimane scorse, hanno comportato la realizzazione di un nuovo percorso di collegamento la strada e la fermata con un doppio accesso dal marciapiede: da un lato una scala dall’altro una rampa ad uso sia dei portatori di disabilità sia da chi vuole portare la bici sul tram. Per entrambe le opere è stato utilizzato conglomerato cementizio armato con il parapetto laterale in vetro con profilo di base e corrimano in acciaio, dello stesso tipo utilizzato nella fermata Guidoni della T2. Si tratta di un parapetto provvisorio che sarà poi sostituito con uno in vetro come previsto dal progetto. Negli ultimi giorni sono state espletate le procedure previste per quanto riguarda le verifiche, i collaudi e i controlli da parte dei costruttori e dell’USTIF (Ministero dei trasporti). E, arrivati i necessari via libera, da lunedì la fermata Redi entrerà in funzione.

Redazione Nove da Firenze