Tour turistici, fermati quattro veicoli abusivi

Firenze, controlli della Polizia Municipale: fermo amministrativo per attività di ncc abusivi, conducenti sanzionati perché privi della patente professionale


Quattro veicoli sottoposti a fermo e sanzioni da diverse centinaia di euro per i conducenti. È questo l’esito dell’operazione della Polizia Municipale mirati ai mezzi che effettuano tour turistici in centro. “Questo intervento si inserisce nei controlli per il rispetto del Regolamento Unesco - sottolinea l’assessore alla Polizia Municipale Stefano Giorgetti - ed arriva dopo appena due giorni dall’approvazione della delibera proposta dal collega alle attività produttive Federico Gianassi che ha inasprito le sanzioni minime per le violazione previste dallo stesso regolamento. Tra queste, oltre agli orari di vendita delle bevande alcoliche e il mantenimento del decoro fuori dai locali, anche le attività abusive per quanto riguarda i tour turistici effettuati con i mezzi tipo risciò”. “I controlli della Polizia Municipale continueranno in modo assiduo” conclude l’assessore Giorgetti.

Tornando all’operazione di ieri, in azione pattuglie in divisa e in borghese. Con alcuni appostamenti e al termine di attente verifiche gli agenti hanno accertato che alcuni conducenti contrattavano il servizio e il prezzo con i potenziali clienti per strada, procedura espressamente vietata dal Regolamento Unesco che invece autorizza questa attività presso le sedi di agenzie specializzate. Quattro i veicoli fermati e sottoposti a ulteriori controlli. Per due è emerso che i mezzi non erano intestati ad agenzie turistiche per il trasporto di persone ma a privati per uso proprio. Quindi si tratta di noleggio con conducente abusivo a cui si è aggiunta l’irregolarità relativa ai conducenti risultati privi della patente necessaria a svolgere questa attività (ovvero il certificato di abilitazione professionale categoria KB). Per i due mezzi è scattato il fermo amministrativo e due sanzioni da 170 euro (nnc abusivo) e 400 euro (mancanza di patente KB).

Più particolari i casi degli altri due mezzi. Nel primo caso gli agenti si sono trovati di fronte un “veicolo atipico” (tipo navette turistiche) che può circolare soltanto su percorsi autorizzati dall’ente proprietario della strada, autorizzazione che mancava. Anche in questo caso sono scattati il fermo amministrativo del veicolo e la sanzione da 400 euro. L’ultimo mezzo fermato è risultato intestato a un’associazione culturale. Gli agenti hanno accertato che, alla contrattazione via telefonica era seguita una in strada (con cui clienti avevano ottenuto uno sconto). E, per destare meno attenzione, l’appuntamento era stato fissato invece che in piazza Santa Maria Novella nella più appartata via del Sole. Gli agenti hanno contestato al conducente il noleggio abusivo e la mancanza della patente professionale KB oltre all’effettuazione del servizio a non soci dell’associazione.

Redazione Nove da Firenze