Toscana: tutti gli eventi aspettando il Natale

Mercato Nataleperfile in Palazzo Corsini. A Impruneta il centro storico illuminato. Shopping in centro con negozi aperti dopo cena a Empoli. A Castelnuovo Berardenga il Mercatino. Ad Abbadia San Salvatore si preparano le “fiaccole”


Il periodo natalizio è ormai alle porte e c’è grande attesa per l’inaugurazione di tutti gli eventi in Toscana.

La 17° edizione del mercato natalizio di beneficenza NATALEPERFILE accoglierà, come ogni anno, migliaia di persone nella splendida cornice storica di Palazzo Corsini a FirenzeDa venerdì 6 a domenica 8 Dicembre, NATALEPERFILE propone oltre 60 espositori, prodotti enogastronomici, tanti accessori per casa e giardino, abbigliamento, ma soprattutto la possibilità di fare regali per grandi e piccini. I fondi raccolti contribuiscono a sostenere la Fondazione Italiana di Leniterapia e il servizio di cure palliative ai malati gravi sul territorio toscano. Ingresso libero da Lungarno Corsini 8.

L’Associazione Tumori Toscana A.T.T. propone un cartellone natalizio fitto di eventi e appuntamenti, destinati a sostenere il servizio di cure domiciliari oncologiche gratuite. Fino al 20 dicembre i volontari saranno nelle principali piazze di Firenze, Prato e Pistoia per proporre, a fronte di una piccola offerta, i prodotti della Campagna di Natale. Tante idee regalo per tutti i gusti: dalle classiche stelle di Natale, ai panettoni e pandori artigianali. Domenica 8 dicembre alle 20.30 nella Chiesa di Ognissanti a Firenze (Borgo Ognissanti, 42) torna il Concerto di Natale per l’ATT organizzato dall’Associazione Borgognissanti con il supporto di Amaranto srl. Ad esibirsi sarà l’Orchestra del Centro Musicale Suzuki di Firenze formata da bambini dai 3 ai 14 anni. Ospite d’eccezione sarà il soprano Letizia Dei. Ingresso a offerta libera. Info Paola Neri 3356586211. Torna anche il tradizionale appuntamento con i Mercatini di Natale dell’ATT che si svolgeranno sabato e domenica 21 e 22 dicembre a Prato presso l’Officina Giovani (Piazza Macelli, orario 9-20) e a Firenze presso l’Hotel Albani Firenze (Via Fiume, 12, orario 9.30-19.30). Tanti i nomi delle grandi griffe presenti in entrambi i Mercatini, fra cui fra cui Gucci, Prada, Emilio Pucci, Ferragamo, Montblanc, Coveri, Braccialini e molti altri ancora che hanno aderito donando i loro prodotti. Un’ottima occasione per trasformare lo shopping in un gesto di solidarietà.

Tante le iniziative e gli eventi per grandi e piccini che accompagneranno Impruneta nelle prossime festività natalizie, organizzate dal CCN - Centro Commerciale Naturale di Impruneta “Il Pozzo”, dalla Pro Loco di Impruneta, dalla Protezione Civile-Misericordia di Impruneta, ed altre associazioni del territorio, con il patrocinio e la collaborazione del Comune di Impruneta. Sabato 30 novembre alle ore 16.00, appuntamento in Piazza Buondelmonti per l'inaugurazione con l’accensione delle Luminarie nel centro storico. Dal pomeriggio la Filarmonica Giuseppe Verdi di Impruneta intratterrà il pubblico e Babbo Natale accompagnerà i più piccoli per un giro con il suo calesse. Al via anche il concorso fotografico "Posa scatta e vinci" con il Presepe in terracotta di Impruneta. Una grande cornice è stata posata davanti al tradizionale Presepe di Terracotta in piazza Buondelmonti dentro la quale ci si può mettere in posa e immortalarsi insieme alle statue. La foto va postata dal 30/11 su facebook taggando “CCN il POZZO Impruneta”: chi riceverà più mi piace vincerà un buono da spendere in un negozio imprunetino. Il conteggio dei mi piace si effettuerà alle ore 24 del 6/01, e troverete la pubblicazione del vincitore nella giornata del 7/01 sulla pagina del CCN. Il Presepe in terracotta viene allestito, ormai da dieci anni dalle fornaci imprunetine marchio CAT in prossimità degli ambienti monumentali della Basilica S.Maria all’Impruneta. Il Presepe è composto da statue in terracotta, a grandezza naturale, raffiguranti la Sacra Famiglia ed altri personaggi. Sono pezzi unici realizzati dalle sapienti mani del maestri artigiani imprunetini nelle loro storiche fornaci. Ogni anno il Presepe viene arricchito attraverso la realizzazione di nuovi personaggi o nuovi allestimenti. Essendo situato all’aperto e provvisto di illuminazione il Presepe è sempre visitabile ed avvolge lo spettatore in un’atmosfera speciale.

The Mall Firenze, l’esclusivo outlet del lusso nel cuore delle colline toscane si prepara a festeggiare il Natale con un allestimento dal concept esclusivo, curato dal famoso Event Designer Vincenzo Dascanio. Per tutto il periodo delle Feste, The Mall Firenze si trasforma nel set magico di una fiaba natalizia: una vera e propria favola moderna fatta d’ingredienti tradizionali e contemporanei che narra la storia di una bambina, Flò, e del suo amico a quattro zampe Pepè e del loro grande sogno. A incorniciare questo racconto di Natale, risplendono gli elementi iconici che lo rendono da sempre evocativo: le luci, i colori, i regali, l’atmosfera di festa, l’attesa e la bellezza di condividere questi momenti con chi si ama. Una storia “live” raccontata attraverso suggestive installazioni distribuite nel verde di The Mall Firenze, che permettono agli ospiti di entrare nella favola e vivere in prima persona i punti salienti di questa storia magica, collegati da un filo conduttore fatto di soffioni luminosi e dall’albero Leccio decorato come da tradizione per vivere l’attesa della gioia Natalizia.

La grande kermesse “Empoli Città del Natale” ha già preso il via lo scorso weekend con l’anteprima. Per sabato 30 novembre è in programma la vera inaugurazione con l’accensione delle luminarie e delle installazione luminose. L’amministrazione comunale, l’associazione Centro Storico rilanciano la scommessa con un Natale ancora più bello, itinerante, attrattivo. Più di un mese di iniziative dal 30 novembre al 6 gennaio. Quest’anno la cerimonia di accensione si svolge nel giorno del Santo patrono, Sant’Andrea, sabato 30 novembre a partire dalle 21 con il ritrovo in Piazza della Vittoria. Seguirà alle 21.30 l’accensione delle luci dell’albero di Natale, dopodiché sfilata per le vie del centro dalle 22 con l’accensione dei punti WOW lungo il percorso, le varie installazione luminose, compresa la grande Stella Cometa di Piazza Farinata degli Uberti. Per l’occasione i negozi del centro storico saranno aperti anche dopo cena, per poter dare l’opportunità alla cittadinanza di fare shopping per le festività natalizie.

Sabato 14 dicembre ore 21.15 presso la Parrocchia di Santa Maria a Capezzana la Corale Quarta Eccedente proporrà un concerto all’insegna dello spirito natalizio. Ingresso ad offerta libera. Info ATT Prato 0574.570835.

Partenza straordinaria per “Arezzo Città del Natale”: nei primi due fine settimana sono oltre 300 mila le presenza registrate dalla manifestazione voluta dal Comune di Arezzo e organizzata dalla Fondazione Arezzo Intour con la collaborazione di tante associazioni culturali e di categoria, aziende locali e artisti. Nonostante la pioggia incessante che ha messo a dura prova l’organizzazione, la magia si è rinnovata e la città ha indossato il vestito della festa. Un successo che va oltre ogni più rosea aspettativa e che premia innanzitutto la scelta di organizzare un calendario diffuso: rispetto alle edizioni precedenti i grandi flussi turistici hanno infatti toccato ogni parte del centro storico, dai nuovi mercatini di piazza San Jacopo e piazza Risorgimento fino a Piazza Grande per poi giungere al parco del Prato e alle strade limitrofe a Corso Italia. Il tutto a beneficio di una fetta sempre più ampia del tessuto commerciale cittadino per un risultato che, dal punto di vista logistico, rende ogni spazio più fruibile regalando un colpo d’occhio mai visto prima, con piazze, strade e vicoli percorsi da migliaia di persone. Un effetto che nelle prossime settimane si amplificherà ulteriormente grazie anche alla distribuzione di totem e mappe che aiuteranno il turista a visitare la città.

A Chiusi inizia l’attesa del Natale con oltre un mese di iniziative tra cultura, tradizione, musica e divertimento, per grandi e piccoli. Tra qualche giorno saranno installate le luminarie a cura del Comune e dei due Centri Commerciali Naturali e l'atmosfera natalizia inizierà a farsi sentire ancora di più. Particolarmente attesi alcuni momenti entrati ormai nella tradizione chiusina che partono con il black Friday weekend nei negozi del Ccn Chiusinvetrina a Chiusi Scalo (29 novembre/1° dicembre). A dare il via al cartellone di Dicembre la Fiera della Stazione (1° dicembre a Chiusi Scalo), i mercatini Via delle Stelle (in via Pasubio a Chiusi Scalo 1,7,8,14,15 dicembre), le iniziative pensate per i bambini per le vie di Chiusi Scalo, gli auguri di Natale con il Gospel al Teatro Pietro Mascagni (il 21 dicembre alle 21.15), Pompieropoli e Babbo Natale dal Cielo (22 dicembre, tutto il giorno in Piazza Garibaldi e alle 17.30 in Piazza Dante a Chiusi Scalo), il Capodanno con il brindisi di mezzanotte intorno alla pira di fuoco ed il dj set in Piazza Duomo, il Concerto di Capodanno della Filarmonica Città di Chiusi (1 gennaio ore 17.00 Chiusi Città, Duomo) l’Arrivo dei Re Magi a Cavallo (5 gennaio Chiusi Città), La Befana vien di Notte (5 Gennaio Montallese, impianti sportivi) e la cena delle befane il 5 gennaio nei terzieri della città di Chiusi. Tutte le iniziative sono consultabili sui siti VisitChiusi.it e prolocochiusi.it dove sì possono trovare anche gli eventi pensati per valorizzare il patrimonio storico e archeologico della città con, ad esempio, incontri, convegni e laboratori per bambini, oltre a giornate ad ingresso gratuito al Museo Nazionale Etrusco (Museo per Tutti 1,8, 26 dicembre e 5 gennaio). Nei Musei della Città di Chiusi, uniti da biglietto unico, è attiva la Mostra Riscrivere il passato, il nome etrusco di Chiusi e altre storie, fino al 29 Marzo 2020. Il cartellone di eventi natalizi comprende anche due spettacoli della stagione teatrale 2019/2020 al Teatro Mascagni nonché l’iniziativa “A tu per tu” che permetterà al pubblico di incontrare gli attori prima dello spettacolo (4 dicembre 18.30 incontro con Alessandro Serra-7 gennaio incontro con Alessandro Benvenuti). Per festeggiare l’ultimo giorno dell’anno, inoltre, i ristoranti di Chiusi proporranno uno speciale menù di San Silvestro che è oggetto anche di proposte turistiche consultabili sul sito ExperienceChiusi.com. Per ulteriori informazioni è possibile visitare il sito visitchiusi.it oppure prolocochiusi.it. Per contattare l’ufficio turistico proloco Chiusi si può fare riferimento al numero 0578227667 dal martedì alla domenica dalle 9.30 alle 12.30.

Castelnuovo Berardenga è pronto per accogliere le feste. Sabato 30 novembre e domenica 1° dicembre Piazza Marconi ospiterà il Mercatino di Natale, giunto alla settima edizione, promosso dal Gruppo Sportivo Dilettantistico GSD Berardenga con il supporto dell’amministrazione comunale castelnovina, in attesa di nuovi appuntamenti natalizi in programma anche altre zone del territorio. Sabato 30 novembre, a partire dalle ore 15.30, oltre 40 stand animeranno le vie di Castelnuovo Berardenga illuminate a festa, con artigiani, artisti e produttori delle eccellenze enogastronomiche locali. Dalle ore 16 sarà aperta anche la Casa di Babbo Natale e l’elfo, in Piazza Marconi, per accogliere i bambini con le loro letterine, mentre alle ore 17 gli alunni della scuola primaria “E. Mazzei” di Castelnuovo Berardenga intoneranno canti natalizi con “Tutti insieme a Natale”. Domenica 1° dicembre la giornata si aprirà alle ore 9 con la passeggiata organizzata dal Gruppo Escursionisti di Quercegrossa e della Berardenga e con la Caccia al Tartufo promossa dall’azienda agricola Profumi della Berardenga in compagnia di esperti tartufai e dei loro cani, con dimostrazione guidata e colazione. Per partecipare è consigliata la prenotazione al numero 348-7400653 oppure all’indirizzo mail aspettandonataleacastelnuovo@gmail.com. Nel corso della mattina, sarà possibile visitare anche il Parco di Villa Chigi sul calesse trainato dal cavallo Nerone, mentre dalle ore 11 tornano i mercatini nelle vie del paese in attesa di assaggiare la tradizionale polenta al ragù di cinghiale nel Pranzo in Piazza fissato per le ore 12.30. Dalle ore 14.30 Babbo Natale riaprirà la sua casa e continuerà a raccogliere le letterine dei bambini, in contemporanea con Baby&Fun, animazione per tutti i bambini con trucco, laboratori, giochi e balli di gruppo. Dalle ore 16 ci sarà spazio anche per la musica itinerante della Ciacciabanda Streetband. In occasione del Mercatino di Natale, sarà possibile visitare anche il Museo dell’Arte Sacra in Piazza Marconi, aperto per tutta la durata della manifestazione.

Ad Abbadia San Salvatore (sul Monte Amiata) si preparano le “fiaccole” che illumineranno di fuoco il Natale. È tutto pronto per iniziare la costruzione delle grandi cataste di legna che saranno incendiate la notte della Vigilia secondo una tradizione molto vissuta e ricca di magia. Qui l’intera comunità festeggia il 24 dicembre nelle strade del paese, rinnovando un rito ancestrale che si tramanda di generazione in generazione. Un appuntamento che viene preparato già dall’autunno quando i “fiaccolai” iniziano a cercare la materia con cui costruire le “fiaccole”, tipiche cataste di legna a forma piramidale alte fino a sette metri che, costruite in ogni terziere del piccolo borgo medioevale, si levano al cielo in attesa della vigilia quando poi verranno incendiate. Una lavorazione impegnativa che coinvolge tutta la comunità impegnandola nella realizzazione di questi monumenti rurali unici. Si intrecciano tronchi sfidando la gravità grazie a tecniche segrete che qui si tramandano di generazione in generazione, per celebrare un rito del fuoco che coinvolge tutti, sposando simbolici significati pagani e religiosi. Sono “figli del fuoco” infatti gli abitanti dell’Amiata, una montagna vulcanica che nelle sue viscere nascondeva lava incandescente, una terra che da sempre offre cibo e benessere per la collettività. Si estraeva cinabro da cui si ricavava mercurio nella grande miniera che oggi è diventata Museo. Una storia complessa che vede legati indissolubilmente uomo e natura, in un dialogo talvolta difficile ma sempre pieno d’amore. E’ infatti quella montagna amata e sentita come madre, come presenza sacra che i badenghi celebrano anche attraverso la tradizione delle Fiaccole. Dopo giorni di lavoro, arriva il tanto atteso 24 dicembre con il suo rituale consolidato. Alle ore 18, in un momento spettacolare che riunisce centinaia di persone, si dà il via alla Cerimonia di Accensione con la “Benedizione del Fuoco” che segna l’inizio della festa. La filarmonica suona canti natalizi e la fiaccola davanti al Municipio viene accesa con il fuoco sacro. Questo è il segnale convenuto: da qui i Capi Fiaccola, con le loro torce divampanti, portano il fuoco che accenderà le altre decine di Fiaccole disseminate nel centro storico e in tutto il resto della cittadina del Monte Amiata. Uno spettacolo carico di magnetismo e suggestione. E la comunità, che durante tutto l’anno vive e attende la sua incantevole notte, celebra per un intero mese le Fiaccole con un ricco calendario di spettacoli, intrattenimenti, mercatini e moltissime altre iniziative che trasformano Abbadia in un autentico villaggio natalizio. Un Natale unico, che non si trova in nessun altro luogo al mondo.

Redazione Nove da Firenze