Rubrica — Editoria Toscana

Torna a Montale il diario della grande guerra di Elio Nerucci

Fotografie di Girolamo Dell'Olio

Oggi pomeriggio al centro culturale della Villa castello Smilea la ripresentazione della pubblicazione on line del testo del fante montalese sul fronte della 15-18


FIRENZE- A 100 anni dalla vittoria nella Grande Guerra (1915-1918) e a 20 anni dalla pubblicazione on line, a Montale (Pt) oggi pomeriggio si è tornati a parlare del diario del soldato montalese Elio Nerucci. “Pinocchio in trincea” era il titolo dell'incontro ospitato al centro culturale della Villa castello Smilea. L’evento era promosso da Nove da Firenze, dal 1997 il primo quotidiano on line di Firenze, che due decenni fa pubblicò integralmente il diario di guerra.

Protagonista dell’incontro Nicola Maranesi, membro della direzione artistica del Premio Pieve Saverio Tutino. Il giornalista romano, ha dedicato numerose ricerche storiche alla diaristica di guerra ed è l’autore di tre documentari televisivi realizzati per il canale RaiStoria. Sia i suoi libri che i film contengono citazioni del diario di Nerucci.

L'evento è stato aperto dal coro Arcobaleno del Dopolavoro ferroviario di Porretta Terme diretto Andrea Piombini, che si è esibito in un programma di canzoni dell'epoca della grande guerra. L'incontro, intervallato da brevi letture del diario da parte dell'attrice fiorentina Laura Cupisti, è stato introdotto da Alessandro Galardini, Assessore alle Attività culturali del Comune di Montale e condotto da Nicola Novelli, direttore responsabile del giornale on line Nove da Firenze. Il tenente colonnello Massimiliano Patera dell'Istituto Geografico Militare di Firenze era presente in rappresentanza dell'autorità militare.

Redazione Nove da Firenze