"Tirrenica e porto di Livorno, il Governo risponda"

L'onorevole Potenti (Lega) sottolinea le mancate risposte della Ministro De Micheli sulla realizzazione dell'autostrada e annuncia una interrogazione parlamentare


"Faccio mio l'allarme lanciato dal presidente della Camera di commercio Maremma e Tirreno, Riccardo Breda, che ha lamentato l'assenza di risposte da parte del Governo di fronte alle richieste delle categorie economiche del territorio livornese-grossetano". Così l'onorevole Manfredi Potenti (Lega) che prosegue: "Apprendo dal loro comunicato che la CCIIAA aveva scritto già sei mesi fa alla Ministro dei trasporti, la piddina De Micheli, per richiedere la necessità di un confronto sulla situazione infrastrutturale di queste zone. Da decenni le categorie economiche ma anche i sindacati e le famiglie delle vittime della strada chiedono a gran voce il completamento dell'autostrada Tirrenica: l'Aurelia, oltre a penalizzare la mobilità dei mezzi pesanti e quindi a contribuire alla paralisi economica del territorio, continua ad essere una delle strade a più alto tasso di mortalità d'Italia. Cos'ha intenzione di fare questo Governo? Come pensa di risolvere il vulnus infrastrutturale che attanaglia aree che rischiano l'isolamento e che quest'anno saranno ulteriormente penalizzate dal probabile calo degli introiti legati al turismo? Reputo di una gravità inaudita il comportamento della Ministro De Micheli che, a sei mesi dalla richiesta avanzata dalla CCIIAA e a fronte dello spettro della crisi economica successivo all'emergenza coronavirus, non ha ancora trovato il tempo di rispondere e di organizzare almeno una videoconferenza con i rappresentanti di Livorno e della Maremma. A tal proposito, ho intenzione di presentare un'interrogazione parlamentare alla titolare del Dicastero per ottenere una risposta immediata sul mancato interessamento alla situazione delle categorie economiche del nostro territorio", conclude Potenti, tra l'altro membro della II Commissione Giustizia della Camera dei Deputati.

Redazione Nove da Firenze