​Terza corsia A1: incontro in Prefettura per lo stipendio

Si è svolto stamani in Prefettura a Firenze un incontro sulla vicenda dei lavoratori 


 Gli operai impegnati nella realizzazione della terza corsia della A1, che da novembre scorso non hanno riscosso lo stipendio, si sono presentati in Prefettura.

L’incontro era stato richiesto al Prefetto dai sindacati e dal sindaco di Barberino del Mugello, dopo che la scorsa settimana due lavoratori erano saliti su una gru nel cantiere della A1 a Cornocchio (Barberino).
All’appuntamento erano presenti i rappresentanti sindacali di Filca-Cisl, Fillea-Cgil e Feneal-Uil, il sindaco di Barberino Mongatti, i rappresentanti delle ditte G Costruzioni, Pavimental, Costi e di Autostrade. “Ringraziamo la Prefettura per aver attivato il Tavolo in maniera urgente vista la gravità della situazione -hanno detto al termine Stefano Tesi (Filca), Marco Benati (Fillea) e Gaudenzio Rinaldi (Feneal) – e ringraziamo anche il Sindaco di Barberino di Mugello per la presenza.”

“Nella discussione è emerso che al netto dei rapporti fra Pavimental/Costi/G costruzioni, la normativa prevede la tutela del pagamento diretto dei lavoratori. Autostrade ha richiesto il tempo necessario per valutare la situazione dei crediti dei lavoratori anche per poter intervenire con il pagamento diretto. E' stato concordato da tutte le parti la necessità di reincontrarsi in Prefettura il giorno 8 giugno al fine di risolvere definitivamente la questione del pagamento degli stipendi arretrati dei lavoratori G costruzioni.”

Redazione Nove da Firenze