Temporali in Mugello: interrotta la linea ferroviaria Faentina

Interventi per alberi e rami caduti. Danni alla linea elettrica a Badia Prataglia. Domani allerta gialla per rischio idrogeologico sul territorio fiorentino


FOTOGRAFIE — Un violento temporale con forte vento e grandine si è abbattuto questo pomeriggio in Mugello. È durato pochi minuti ma ha lasciato danni, in particolare alberi e rami caduti, anche di grosse dimensioni, un po' dappertutto, anche su viabilità. Criticità di questo tipo sono state segnalate in particolare tra Borgo San Lorenzo e Scarperia e San Piero. In ricognizione personale della Città Metropolitana, squadre Misercordia di Scarperia e Vab, personale del Comune di Borgo, oltre ai vigili del fuoco.

Risulterebbero pressoché risolte le criticità, in conclusione gli interventi per la rimozione di alberi e rami caduti oltre che detriti. La circolazione dei treni sulla linea Faentina, interrotta tra Borgo San Lorenzo e Ronta a causa del maltempo, è ripresa alle ore 20.45. La Protezione civile della Metrocittà di Firenze e le Fs avevano attivato il protocollo di assistenza ai viaggiatori, successivamente rientrato. 180 i passeggeri di due treni fermi tra Borgo e Ronta.

In seguito al violento temporale, caratterizzato anche da forti raffiche di vento, che nel tardo pomeriggio ha colpito il Casentino e la Valtiberina, si è verificato un doppio danneggiamento per la caduta di alberi sulla linea elettrica aerea che fornisce alimentazione a una parte della frazione di Badia Prataglia, nel territorio comunale di Poppi. Le squadre operative di E-Distribuzione, la società del Gruppo Enel che gestisce la rete elettrica di media e bassa tensione, sono intervenute immediatamente per iniziare le riparazioni della linea e ripristinare il servizio elettrico per le utenze alimentate dal tratto di rete compreso tra i due punti danneggiati. Dato che le operazioni sono di natura complessa, stanno arrivando sul posto anche gruppi elettrogeni per la rialimentazione provvisoria in attesa della riparazione definitiva del disservizio. Entro la notte la situazione del servizio elettrico di Badia Prataglia tornerà alla normalità.

In arrivo condizioni meteo di instabilità sul centro-nord della penisola con rovesci, temporali e conseguente calo termico che interesserà anche la Toscana tra la seconda parte di domani, lunedì, e le prime ore di martedì. Allerta gialla per temporali forti e conseguente rischio idrogeologico/idraulico nel cosiddetto 'reticolo minore' che comprende i corsi d'acqua secondari (soprattutto Ema, Mugnone e Terzolle).

Lo segnala il centro funzionale regionale nel nuovo bollettino di valutazione delle criticità per la zona che riguarda sia il Comune di Firenze che quelli di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa.
L'allerta scatterà alle 15 di domani, lunedì 16 luglio, e si concluderà alla mezzanotte di martedì 17 luglio.


Dal pomeriggio di lunedì e le prime ore di martedì transiterà una linea di instabilità sul centro-nord della nostra penisola con rovesci e temporali anche sulla Toscana e il conseguente calo termico.

PIOGGIA

Domani, Lunedì, peggioramento dal pomeriggio ed in particolare nel corso della sera, con rovesci e temporali sparsi. I fenomeni, di difficile localizzazione, saranno possibili ovunque. Cumulati medi fino a significativi con massimi puntuali fino ad elevati, anche in breve tempo (1 ora).
TEMPORALI

Domani, lunedì, possibili forti temporali, di difficile localizzazione, ma possibili ovunque, a partire dalla seconda parte del pomeriggio fino alle prime ore di dopodomani, martedì; possibilità di forti colpi di vento e grandinate. Per la giornata di domani, lunedì, a partire dalla seconda parte del pomeriggio, verrà valutata la possibilità di una allerta di tipo arancione per temporali e rischio idrologico e idraulico reticolo minore.

Redazione Nove da Firenze