Temporali forti oggi pomeriggio

Piogge intense a Tavarnelle e Barberino Val d'Elsa: allagati negozi e garage del centro storico. I Vigili del Fuoco sono intervenuti per mettere in sicurezza alcune abitazioni le cui tegole erano state divelte dalle violente raffiche di vento. Incendi boschivi a causa di fulmini


FIRENZE- Oggi pomeriggio temporali anche se di breve durata, ma accompagnati da colpi di vento e grandinate, sia nelle zone interne che sulla fascia costiera centro-settentrionale. Piogge intense nei comuni di Tavarnelle val di Pesa e Barberino Val d'Elsa, dove alcune strade si sono allagate.

 A seguito delle violenti piogge, accompagnate da forti grandinate e raffiche di vento, che questo pomeriggio hanno colpito Tavarnelle, l’amministrazione comunale è intervenuta per ripristinare le ingenti criticità verificatesi nel centro storico e gran parte del capoluogo, in prossimità degli esercizi commerciali e in alcuni spazi privati adibiti a garage,

“Il nuovo sistema fognario realizzato da Publiacqua - ha dichiarato il sindaco David Baroncelli - ha permesso di evitare il peggio e ridimensionare il carattere straordinario della bomba d’acqua, aggravata dalla tromba d’aria che si è precipitata in breve tempo sulle vie nevralgiche del paese concentrandosi nelle zone del centro e in quelle limitrofe”. Il maltempo si è abbattuto in via Roma e piazza Matteotti causando allagamenti e disagi in vari punti, dagli esercizi commerciali al Circolo ricreativo La Rampa e nell’area del negozio Coop. Le improvvise precipitazioni di acqua, mista a grandine, non hanno risparmiato le abitazioni, riversandosi soprattutto nei garage posti lungo via XXV Aprile e via delle Fonti. Anche la zona artigianale di Rovai, invasa da una consistente mole di fango proveniente dai campi adiacenti, è stata messa a dura prova come anche le attività commerciali e la stessa sede stradale. “Abbiamo rilevato importanti criticità nella zona di via del Mocale, in prossimità della pinetina, a danno di alcune abitazioni private – specifica il sindaco - in piazza Matteotti il vento ha dispiegato una forza tale da scardinare le tegole di alcune abitazioni, il problema ha richiesto l’intervento dei Vigili del Fuoco e la messa in sicurezza con il supporto dei vigili della Polizia locale”. La situazione è tornata alla normalità poche ore fa grazie alla collaborazione congiunta e tempestiva dei Vigili del fuoco, delle squadre dei tecnici comunali, della protezione civile e dei vigili dell’Unione comunale del Chianti fiorentino, dei volontari della Racchetta e della Protezione civile della Misericordia. “Un ringraziamento – conclude il sindaco - a tutti coloro che si sono prodigati per il rapido ripristino dell’emergenza, operai, vigili, volontari, compresi gli operatori del gestore del servizio rifiuti Alia che hanno facilitato il recupero della situazione rimuovendo prontamente dalle sedi stradali detriti, fogliame e rami spezzati dalle cattive condizioni meteo”. 

Diversi casi di incendi boschivi si sono verificati a causa di fulmini. Nella maggior parte dei casi la pioggia ha evitato il propagarsi delle fiamme e le squadre del sistema antincendi boschivi regionale (operai forestali, direttori operazioni, volontariato) con personale dei vigili del fuoco hanno concluso lo spegnimento ed effettuato la bonifica (Collesalvetti, Larderello, Volterra). Situazione più complicata sul Monte Serra dove i fulmini hanno causato tre distinti incendi in zone impervie e costituite da folta vegetazione. Squadre di volontariato del coordinamento dei Comuni dei Monti Pisani e di Vorno (Lu) sono impegnate nello spegnimento con l'ausilio di due elicotteri.

Redazione Nove da Firenze