Supermercato del falso scoperto dalla Finanza

Sequestrati oltre 10400 capi contraffatti a un'azienda dell'hinterland fiorentino: messi in commercio avrebbero fruttato oltre 100mila euro. Il responsabile è stato denunciato


(DIRE) Firenze, 20 giu. - Un'azienda dell'hinterland fiorentino "coinvolta in un illecito traffico di prodotti contraffatti di note griffe", come Armani, Burberry, Calvin Klein, Fred Perry, Guess, Pirex, Ralph Laurent, Stone Island e Hugo Boss. E' quanto scoperto dalla Guardia di Finanza che ha sequestrato oltre 10.400 tra capi e accessori, che, immessi sul mercato, avrebbero potuto portare a un profitto illecito superiore ai 100.000 euro.

I capi, spiegano gli agenti, venivano venduti anche attraverso il commercio ambulante, "comprese novità della primavera-estate 2019 ma a prezzi decisamente al di sotto della media di mercato".
Da qui sono scattati gli accertamenti, che hanno condotto i finanzieri al magazzino di stoccaggio della merce. E' durante la perquisizione che e' stato scoperto "un vero e proprio supermercato del falso". Il responsabile, italiano, e' stato denunciato per ricettazione, detenzione e commercializzazione di prodotti con segni falsi.

Redazione Nove da Firenze