Rubrica — In cucina

Si lavora già alla Mostra Mercato Nazionale del Tartufo Bianco di San Miniato

Le novità dell'edizione 2018


San Miniato (Pisa) - A un mese dall'inizio della stagione della raccolta del Tartufo Bianco, a San Miniato in provincia di Pisa, una delle principali capitali italiane nella raccolta del Tuber Magnatum Pico, è stato definito il calendario della Mostra Mercato Nazionale che si svolgerà nei week end 11-12, 18-19 e 26-27 novembre 2018.

A partire dal 10 settembre potrà iniziare la raccolta dando inizio alla stagione del tartufo bianco 2018 e con essa il lungo cammino di avvicinamento alla Mostra Mercato Nazionale che vede coinvolte le principali località del territorio nei mesi di settembre e ottobre. Con esso si sviluppa un movimento turistico che tocca cantine, frantoi e ristoranti e una proposta di accoglienza diversificata che va dal B&B alle dimore storiche 4 stelle, lungo itinerari e parchi dedicati al tartufo dove si incontrano ambiente, arte, tipicità, e cucina.

Attesi nei tre week end di novembre sessantamila visitatori lungo un percorso di due chilometri fatto di sapori nel caratteristico centro storico che vide le gesta di Federico II, Napoleone Buonaparte e Matilde di Canossa; ispirò Leonardo da Vinci, i cui pensieri si ritrovano nel codice Hammer come recentemente l'arte cinematografica dei registi Paolo e Vittorio Taviani.
Accanto a stands di pregio dove è possibile trovare le migliori tipicità regionali e nazionali del food e del wine, la cucina scenderà in piazza per diventare spettacolo e al tempo stesso sperimentazione con l'Officina del Tartufo dove i migliori chef proporranno dal vivo i loro piatti e i loro abbinamenti.
Sono attesi come ogni anno personaggi noti del mondo dello spettacolo, dello sport e della gastronomia,.

Sarà la prima manifestazione ecosostenibile concepita a "basso impatto", dove si farà particolarmente attenzione all'ambiente. Saranno infatti inserite le buone pratiche a favore della "plastica free" con l'introduzione di materiali compostabili nella somministrazione dei cibi e delle bevande come il Mater B, mentre è prevista una raccolta differenziata porta a porta con ritiri continui agli stands e nei punti prefissati per favorire il riciclo. Sostenibilità anche negli arredi di materiale rigenerato e promozione della mobilità sostenibile.

In attesa di capire come sarà l'annata del tartufo bianco in termini qualitativi e quantitativi e quindi i relativi prezzi, il programma della manifestazione sarà presentato alla stampa nazionale venerdì 14 settembre alle ore 19 al ristorante Papaveri e Paolo di San Miniato di Paolo Fiaschi, mentre è in fase di realizzazione il primo ricettario del Tartufo Bianco di San Miniato.

Redazione Nove da Firenze