Serie A: contro la Lazio senza Commisso

Il presidente è ancora bloccato negli USA. Iachini: "Domani servirà una partita perfetta"


L'umore della Lazio non è dei migliori dopo l'occasione sprecata a Bergamo, e la lista di giocatori infortunati o da valutare è ancora fitta. In campo domani, per la 28^ giornata di Serie A, nella prima partita all'Olimpico dopo il lockdown, i biancocelesti ospiteranno una Fiorentina che arriva dal deludente pareggio con il Brescia e contro cui hanno vinto quattro degli ultimi cinque scontri diretti.

L'ultimo Lazio-Fiorentina, datato 7 ottobre 2018, è terminato 1-0 con gol di Ciro Immobile al 37'. L'attaccante di Torre Annunziata è l'attuale capocannoniere del campionato con 27 reti, davanti allo juventino Ronaldo con 22. Occhi puntati su di lui, rimasto a secco contro l'Atalanta.

Giuseppe Iachini, allenatore della Fiorentina, è intervenuto in conferenza stampa alla vigilia dalla partita contro la Lazio: "La Lazio lavora da diversi anni che lavora con lo stesso allenatore. Inzaghi sta facendo un grande lavoro, con un gruppo che è stato rinforzato ogni anno con calciatori di grande qualità. Servirà una grande partita sotto ogni aspetto, senza rinunciare ai nostri movimenti offensivi. Non basterà essere attendisti, per questo stiamo lavorando bene. Dovremo valutare ogni situazione al dettaglio, anche dal punto di vista fisico. Abbiamo qualche assenza pesante, ma daremo tutto. 21:45? Giocare a questo orario permette di riposare meno, soprattutto se si gioca ogni tre giorrni. Questo però non sarà un alibi".

Tra gli ex Milan Badelj la scorsa stagione ha militato nella Lazio: per lui 26 partite ufficiali ed un gol all'attivo. Da notare come Badelj fosse approdato alla Lazio dopo ben 4 campionati (dal 2014 al 2018) disputati nella Fiorentina.

Squalificato Martin Caceres, laziale nella stagione 2018-2019, se ne va, dopo un anno, nel gennaio 2019. Per lui, con la Lazio, appena 18 presenze ufficiali ed un gol, realizzato (guarda caso) alla Fiorentina nel 2018 all'Artemio Franchi, nella vittoria per 4-3 della 33^ giornata.

ACF Fiorentina comunica che a causa delle restrizioni legislative, sia per l’arrivo in Italia che per il successivo ritorno negli USA, attualmente in vigore, il Presidente Rocco Commisso non riuscirà a raggiungere Firenze nei prossimi giorni come aveva in precedenza programmato. Rocco Commisso desidera far sentire la propria vicinanza alla squadra ed a tutta la Famiglia Viola: "Purtroppo viste le attuali problematiche relative al Coronavirus, che in tutto il mondo continua ancora a mietere ogni giorno nuove vittime, non potrò raggiungere Firenze come era nei miei programmi e nei miei desideri. Sono accanto con tutto il mio cuore alla squadra ed ai nostri tifosi. Continuerò a sostenere i nostri ragazzi senza potere, purtroppo, farlo da vicino in questo finale di stagione molto particolare, ma l'attuale situazione non mi permette di fare altrimenti. Come sempre seguirò costantemente la nostra squadra dall'America sperando di poter tornare il più presto possibile ad abbracciare tutti”.

In attesa dell’evolversi della situazione Rocco Commisso continuerà a rimanere costantemente in contatto con Società, collaboratori e Istituzioni via telefono e in videoconference, nella speranza che la situazione possa sbloccarsi.

Redazione Nove da Firenze