Per “Scrittori in jazz” al Caffè letterario delle Murate giovedì 28 marzo “Louis Armstrong. Satchmo: oltre il mito del jazz”

Louis Armstrong

“Scrittori in jazz” è la rassegna di incontri tra letteratura e jazz, con scrittori, critici musicali e addetti ai lavori che scrivono di jazz in romanzi, saggi e altre forme letterarie. Presentazione con musica dal vivo, ingresso libero


Giovedì 28 marzo 2019 alle ore 18.30 al Caffè letterario delle Murate di Firenze Stefano Zenni presenta “Louis Armstrong. Satchmo: oltre il mito del jazz” (Stampa Alternativa), accompagnato dal vivo dal duo Carlo Rossi al Sax e Bernardo Sacconi al contrabbasso.

Attraverso la parabola esemplare di una vita che nasce dalla miseria di New Orleans e culmina nella fama universale, Satchmo ha lasciato un'immensa eredità musicale: la trasformazione stilistica della tromba, l'invenzione del solismo jazz, la radicale rivoluzione del canto. Ma dietro il consumato intrattenitore umoristico e geniale - che pure ha cambiato il corso della storia - c'è molto altro: ci sono l'attore di cinema, lo scrittore compulsivo, il cittadino sostenitore dei diritti civili, lo sperimentatore di tecnologie, il professionista accorto nel difficile mondo del jazz, il creativo che lavora sul linguaggio e sulle immagini.

A più di vent'anni dalla prima edizione, questo libro celebra in una versione ampliata e aggiornata la musica, i retroscena, l'uomo, le azioni, le idee e le parole dell'artista afroamericano più influente del nostro tempo. Introduzione di Enrico Rava.

Stefano Zenni, docente di storia della musica in Conservatori e Università, dal 1998 è direttore artistico della rassegna Metastasio Jazz presso il Teatro Metastasio di Prato. È stato direttore artistico del Torino Jazz Festival dal 2013 al 2017. Dal 2012 tiene con successo il ciclo “Lezioni di jazz” presso l’Auditorium Parco della Musica di Roma. Ha pubblicato importanti libri su Herbie Hancock, Miles Davis e Charles Mingus e Louis Armstrong.

Redazione Nove da Firenze