Sanità: a Pistoia App dedicata su smartphone per prenotare giorno e orario delle prestazioni

​In corso la sostituzione del sistema di gestione delle prenotazioni al vecchio Ceppo


Pistoia – Sono in corso in questi giorni presso il Centro di prenotazione unica del vecchio Ceppo a Pistoia, i sopralluoghi per gli interventi di sostituzione del display con il nuovo sistema di gestione dell’attesa.
Si tratta di un sistema moderno e innovativo rispetto al precedente che darà ai cittadini la possibilità di prenotare l’accesso allo sportello anche da dispositivi mobili. L’Azienda è a conoscenza dei disagi che si possono verificare al Ceppo da quando il vecchio display è stato disattivato ma i benefici derivanti dall’attivazione del nuovo sistema che azzererà totalmente l’attesa, saranno da subito evidenti.

Non sarà più necessario infatti presentarsi in anticipo allo sportello per prenotare un servizio in quanto tramite prenotazione on line o con App dedicata dal proprio smartphone, si potrà conoscere e prenotare giorno e orario per le prestazioni di cui si ha bisogno. Fermo restando la possibilità di accedere allo sportello senza prenotazione.

Si potranno quindi adottare tre modalità per la prenotazione dei servizi al vecchio Ceppo:

- di persona presso il presidio attraverso il totem che sarà dislocato al suo interno

- via internet, collegandosi al sito dell’Azienda www.uslcentro.toscana.it

- tramite App dal proprio smartphone

Il nuovo sistema di prenotazione al Ceppo segue le recenti installazioni di un sistema di gestione simile (anche se non analogo) che ha interessato il presidiosocio sanitario Giovannini a Prato, l’ospedale e i presidi territoriali di Empoli, l’ospedale di Pescia e il presidio di Montecatini. Le sostituzioni fanno parte dell’operazione di aggiornamento ai nuovi sistemi di prenotazione su cui l’Azienda sta investendo nelle strutture del territorio di competenza. Al vecchio Ceppo l’avvio degli interventi di sostituzione sta richiedendo più tempo in quanto la gara per la fornitura del nuovo sistema è diventata operativa solo poche settimane fa.

Redazione Nove da Firenze