Rompe il finestrino di un’auto e mette a segno un furto

Arrestato a Firenze dalla Polizia di Stato


Ieri mattina i Falchi della Squadra Mobile hanno arrestato, in viale Michelangiolo a Firenze, un 60enne, originario della Sicilia, sorpreso a rubare su un’autovettura in sosta nel parcheggio vicino ad un istituto scolastico.

Già arrestato in passato proprio dagli stessi operatori per analoghi furti, è stato subito notato e riconosciuto dagli agenti che hanno deciso di seguirlo mentre a piedi camminava da viale Galileo verso l’Abbazia di San Miniato a Monte, luogo recentemente scenario proprio di furti di bagagli su auto. L’uomo è stato visto mentre, disinvolto, verificava gli interni delle auto posteggiate, per poi allontanarsi (quando arrivavano dei passanti) o sedersi sulle panchine. Poco dopo il sospetto ha preso l’autobus ed è sceso vicino a piazza Ferrucci, per poi rincamminarsi percorrendo via Michelangiolo e passare in rassegna le auto parcheggiate. Improvvisamente, dopo essersi avvicinato ad una auto di grossa cilindrata isolata, ha lanciato una pietra sfondando uno dei finestrini posteriori e prendendo al volo un grosso trolley custodito nell’abitacolo. In pochi attimi si è ritrovato circondato dai poliziotti. L’uomo ha tentato di liberarsi invano del bottino del colpo, recuperato poi dalla polizia.

Aveva con sé anche cinque pezzi di ceramica ricavati dalle candele dei motori, strumenti notoriamente utilizzati per infrangere i vetri delle autovetture.

Redazione Nove da Firenze