Roma ha fretta di dedicare una strada o piazza a Zeffirelli

Mozione al sindaco del vicepresidente dell'Assemblea Capitolina, Figliomeni. In corso in Duomo a Firenze i funerali solenni del Maestro


Mentre in Duomo a Firenze sono in corso i funerali solenni del Maestro Franco Zeffirelli, da Roma, sua città d'adozione, arriva la proposta di intitolargli una via o piazza della capitale. "Si è spento sabato - dichiara Francesco Figliomeni, consigliere di Fratelli d'Italia e vice presidente dell'Assemblea Capitolina - il grande regista Franco Zeffirelli, maestro indiscusso nel cinema, nel teatro e nel mondo della lirica. Il maestro ha attraversato più di sessant'anni di storia della cultura italiana portando all'apice il nome del nostro Paese all'estero. Contraddistinto da un grande talento visivo e da un'attenzione maniacale per il dettaglio storico, Franco Zeffirelli lascerà un ricordo indelebile nella storia della cultura italiana oltre che straniera. Fiorentino per nascita ma romano d'adozione, Zeffirelli è stato un grande uomo della cultura internazionale, che ha voluto un'Italia dell'arte e del bello in grado di conquistare il mondo. Per questo motivo abbiamo predisposto una mozione al Sindaco per intitolare una strada, una piazza o un'area pubblica che possa portare il suo nome per sempre, un piccolo omaggio nei confronti di una persona unica che si e' contraddistinta nella sua lunga vita per il grande impegno artistico-culturale. Abbiamo chiesto - conclude Figliomeni - di sveltire l'iter per dedicargli uno spazio e di prevedere nella prossima edizione del Festival del Cinema di Roma un omaggio cinematografico del grande maestro, attraverso una rassegna delle sue opere maggiori".

Redazione Nove da Firenze