Rubrica — Spettacolo

Ritorna il Gospel, ormai una tradizione della stagione natalizia

Martedì 17 gennaio alle 21 concerto alla chiesa di San Francesco in piazza Savonarola. Il Toscana Gospel Festival al La Perla di Empoli e alla Chiesa di Sant’Andrea Corsini di Montevarchi, a Massa e Cozzile nella chiesa di S. Maria Assunta


Martedì 17 dicembre alle 21 presso la chiesa di San Francesco in piazza Fra' Girolamo Savonarola, 2 il Quartiere 2 propone un concerto Gospel del Florence Gospel Choir School. Nehemiah H. Brown and the Rivers voices proporranno “Under the light of a star”, serata di Gospel and Christmas songs.

Il Toscana Gospel Festival sarà a Massa e Cozzile domenica 15 dicembre nella chiesa di S. Maria Assunta (ingresso libero). Inizio alle ore 21.15. Da venti anni questa splendida città è protagonista del festival con un concerto ospitato nella sua più antica e spettacolare chiesa. Protagonisti i New Millenium Gospel Singers formazione che raccoglie alcuni fra i migliori talenti della musica gospel internazionale, in un eccezionale accostamento di voci e timbri dalle sfumature profonde. Nato nel 2000 per festeggiare il Nuovo Millennio, il gruppo è stato formato dal genio del Reverendo Keith Moncrief già creatore e leader di gruppi di fama mondiale. The New Millennium hanno al loro attivo centinaia di concerti in tutta Europa, in una strepitosa ascesa verso il successo. In Italia il gruppo si è esibito in prestigiosi teatri fra cui: il Donizetti di Bergamo, la Basilica di San Marco a Milano, il teatro Olimpico di Roma. Accanto agli arrangiamenti più moderni del gospel contemporaneo non mancheranno i temi tradizionali nelle sue versioni più amate dal grande pubblico, in un mix di musica coinvolgente ed emozionante che arriverà diritto al cuore dell'ascoltatore coinvolto in un dialogo interattivo sin dai primi brani. Il concerto è realizzato con il sostegno del Comune di Massa e Cozzile, Regione Toscana e Consolato Generale degli Stati Uniti d’America, e con il contributo di Unicoop Firenze e Caffè River. Info: Officine della Cultura - tel. +39 0575 27961 - info@toscanagospelfestival.net

Tradizionale tappa del Toscana Gospel Festival a Empoli lunedì 16 dicembre al Cinema Teatro La Perla alle ore 21.15, in scena la corale del Virginia Gospel Ensemble. Il coro si è formato in seno alla Mount Lebanon Baptist Church che è considerata l’epicentro della confessione battista in Virginia e che esprime un elevato potenziale artistico con il proprio settore di educazione musicale basato a Norfolk e chiamato “The Mount”. Earl Bynum produttore, autore, insegnante torna in Italia con una formazione a sei elementi di coristi selezionati dalla corale The Mount Unity Choir, parte integrante della Mount Lebanon Baptist Church. La nuova formazione dei Virginia Gospel Ensemble da vita ad un perfetto mix di molteplici influenze di Gospel tradizionale, contemporaneo, ed arrangiamenti anche vicini al jazz, sapientemente dosati e proposti con energia e grande maestria. Earl Bynum con i Mount Unity Choir, ora con i Virgina Gospel Ensemble, ha vinto l’importante riconoscimento come Best Church Choir al “Neighborhood Awards” 2013 e a gennaio 2014 ha vinto il grammy del gospel fregiandosi dello “Stellar Awards” come Best Contemporary Gospel Choir. Il concerto d Empoli è realizzato con il sostegno del Comune di Empoli della Regione Toscana e del Consolato Generale degli Stati Uniti d’America e con il contributo di Unicoop Firenze e Caffè River, in collaborazione con il Centro Studi Musicali Ferruccio Busoni.

Altra tappa del Toscana Gospel Festival a Montevarchi martedì 17 dicembre nella Chiesa di Sant’Andrea Corsini alle ore 21,15 (ingresso libero)in scena la corale di Sonia Williams & the VoicesSonya Williams, nativa di Pensacola, in Florida, cantautrice, cantante, insegnante vocale, è laureata alla Clark Atlanta University e ha conseguito una laurea in musica, Master of Education presso la Central Michigan University. Nel 2010, sotto la sua direzione, la Elizabeth Baptist Church è stata nominata Regional Mass Choir del concorso corale Verizon Wireless “How Sweet the Sound” ed è stata nominata ai Gospel Choice Awards di Atlanta nel 2010. Attualmente Sonya è consulente del Ministero della Musica della città di Atlanta. Per la prima volta in tour in Italia, in formazione a quartetto, presenterà un repertorio incentrato sul gospel tradizionale ma permeato di nuove sonorità e ritmiche tipiche del gospel contemporaneo in voga negli USA. Il concerto di Montevarchi è realizzato con il sostegno del Comune di Montevarchi, della Regione Toscana e del Consolato Generale degli Stati Uniti d’America e con il contributo di Unicoop Firenze e Caffè River. Info: Officine della Cultura - tel. +39 0575 27961 - info@toscanagospelfestival.net.

Redazione Nove da Firenze