Rubrica — Europe Direct

Riapertura del bando per l'internazionalizzazione delle imprese toscane

Ancora risorse grazie ai fondi europei


La Regione Toscana ha riaperto il bando a sostegno degli investimenti per l’internazionalizzazione delle imprese vista la grande risposta delle imprese toscane al bando precedente chiuso per esaurimento delle risorse. Il nuovo bando ha riaperto il 31 luglio 2019 grazie allo stanziamento di 2 milioni di euro e punta a concedere agevolazioni sotto forma di contributo in conto capitale, anche nella forma di voucher. L’investimento relativo deve essere realizzato da imprese che si trovano in Toscana e deve consistere nell’acquisizione dei servizi qualificati di cui alla sezione C del Catalogo dei Servizi avanzati e qualificati per l’innovazione e l’internazionalizzazione delle PMI toscane (Settore Manifatturiero e Servizi e settore Turistico).

Beneficiari sono le micro, piccole e medie imprese in forma libera o associata ATI o anche le reti di imprese, consorzi e società consortili costituiti o da costituire che vengono incentivate nelle loro attività di internalizzazione verso i paesi esterni all’Unione europea. Possono presentare domanda, ed essere beneficiari degli aiuti, anche i liberi professionisti in quanto equiparati alle imprese, cioè lavoratori autonomi in possesso di partita IVA ed esercitanti attività economica volta alla prestazione di servizi o di opere a favore di terzi, aventi sede legale o unità locale destinatarie dell'intervento, nel territorio regionale. Tra le spese per l’acquisizione di servizi all’internazionalizzazione ammissibili rientrano quelle per la partecipazione a fiere e saloni di rilevanza internazionale, promozione mediante utilizzo di uffici o sale espositive all’estero, servizi promozionali, supporto specialistico all’internazionalizzazione, supporto all’innovazione commerciale per la fattibilità di presidio su nuovi mercati. Le domande online, con tutta al documentazione, devono essere redatte e trasmesse tramite la piattaforma web di Sviluppo Toscana e possono essere presentate in maniera continuativa sino all’esaurimento delle risorse.

Sviluppo Toscana s.p.a. provvede il lunedì di ogni settimana a pubblicare sulla pagina http://www.sviluppo.toscana.it/internazionalizzaz... il monitoraggio delle risorse disponibili sulla dotazione dell'intervento, nonché dei contributi netti concessi e dell'importo richiesto dalle domande in istruttoria, comunicando inoltre alla Regione Toscana l'eventuale esaurimento delle risorse. Il bando è cofinanziato dal Programma operativo regionale (Por) del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) 2014-2020, rientra nell’ambito del progetto Giovanisì, in quanto prevede una premialità di punteggio per le imprese giovanili (18-40 anni).

Europe Direct — rubrica a cura di Europe Direct Firenze

Europe Direct Firenze

Europe Direct Firenze — Centro di comunicazione ed informazione dell'Unione europea attivo nel Comune di Firenze dal 1999: www.edfirenze.eu

E-mail: europedirect@comune.fi.it