Resistenza a Firenze: Murale dedicato al partigiano Silvano Sarti

​Inaugurato il murale dedicato al partigiano Silvano Sarti


Un grande murale nel Quartiere 4 dedicato ai temi della Resistenza e alla memoria di Silvano Sarti, il partigiano ‘Pillo’ simbolo della liberazione di Firenze, morto qualche mese fa. E’ quello inaugurato stamani alla presenza del sindaco, dell’assessore a sport e politiche giovanili e del presidente del Quartiere 4. 

L’opera è firmata dallo street artist e architetto DesX ed è stata realizzata su un muro dell’impianto sportivo gestito dall’Audace Legnaia che si affaccia su via Antonio del Pollaiolo. Il sindaco ha ringraziato la moglie di Sarti e ha sottolineato come questo 25 aprile sarà il primo senza di lui. La memoria, secondo il sindaco, è un patrimonio talmente grande che ognuno ha il dovere di tramandarla, facendone vivere i valori e ricordando che la libertà è di tutti. 

L’assessore ha ricordato come dopo l’opera di Jorit dedicata a Mandela, nel Quartiere 5, è stato scelto di ricordare il partigiano Pillo e il suo impegno civile per la liberazione di Firenze, aggiungendo che la promozione della street art è un’operazione culturale per lanciare messaggi trasversali sul tema dei diritti e dei valori.

Il presidente del quartiere ha ricordato la figura del partigiano Pillo e le iniziative dell' 'aprile resistente', tra le quali domani pomeriggio alle 15 una passeggiata della memoria a Ugnano e Mantignano dove furono trucidati i partigiani che vollero difendere l'acquedotto (ritrovo davanti alla chiesa di San Bartolo a Cintoia).

Stamani la Cgil fiorentina era presente all'inaugurazione del murale dedicato a Sarti in via del Pollaiolo a Firenze. 

A circa tre mesi dalla morte di Silvano Sarti, il Partigiano Pillo (nonché presidente dell’Anpi fiorentina) che tanto ha dato alle giovani generazioni e agli studenti delle nostre scuole, e proprio alla vigilia delle celebrazioni per la Liberazione, la Camera del Lavoro di Firenze e la Flc Cgil intendono valorizzare il suo impegno costante alla divulgazione dei valori dell’antifascismo e alla memoria attiva della Resistenza, e indicono la prima edizione del Premio intitolato al suo nome, rivolto alle studentesse e agli studenti delle Scuole secondarie di primo grado di Firenze e provincia.

Il Premio Silvano Sarti “Storie persone e luoghi della Resistenza a Firenze e provincia”ha come finalità educativa la promozione della cultura della memoria, con particolare riguardo alle vicende della Resistenza fiorentina. Gli alunni e le alunne, in un’ottica trasversale rispetto alle singole discipline, potranno rielaborare aspetti significativi della Resistenza fiorentina in modo personale, utilizzando qualsiasi forma di espressione artistica, letteraria e comunicativa (testuale, musicale, teatrale, artistico-visuale, multimediale).

Il Premio Silvano Sarti verrà proposto alle scuole e ai/lle docenti di Firenze e provincia nei prossimi mesi e si svolgerà a partire dal prossimo anno scolastico (a breve il bando completo sarà sul sito cgilfirenze.it). Tutte le classi coinvolte riceveranno un premio di partecipazione, mentre per la classe vincitrice è prevista un’esperienza di viaggio e visita in uno degli Itinerari della Memoria del nostro territorio (la premiazione sarà a gennaio, nel mese della morte di Sarti).

Redazione Nove da Firenze