Renzi in TV con le bellezze di Firenze: interrogazione su autorizzazioni e budget

Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, chiede: “Chi ha autorizzato le riprese? E quanto ha guadagnato il Comune dall'utilizzo dell'immagine di Firenze?"


“Matteo Renzi sta preparando, insieme all'amico Lucio Presta, 8 puntate su Firenze. Non lo dico io, ma tutti i principali quotidiani. Il bello è che si apprende che saranno tutte girate in esterno e che parte del materiale è già stato registrato. Peccato che al Comune di Firenze non vi sia traccia di autorizzazioni e che neppure in Consiglio comunale si riesca a saperne qualcosa” così Tommaso Grassi, capogruppo di Firenze riparte a sinistra, attacca il Partito Democratico. E spiega: “Non esiste per ora traccia né di documenti o di richieste in denaro per l'utilizzo dell'immagine di Firenze. Non sarà mica perché c'è un ex sindaco a fare da Cicerone, che hanno ricevuto uno sconto del 100% su qualsiasi diritto della città?”.

“Mi auguro solo - conclude Grassi - che questa sia una svista e che in qualche cassetto nascosto in Palazzo Vecchio ci sia un lauto assegno della società Arcobaleno 3, che per diffondere nel mondo le bellezze di Firenze abbia generosamente contribuito”. 

Redazione Nove da Firenze