La riqualificazione del territorio lucchese fa perdere le staffe a Remaschi

L'assessore regionale scrive su Facebook che il consigliere Maurizio Marchetti (FI) «spara cazzate a casaccio». Il Capogruppo azzurro: «Sulla mia bacheca l’ineffabile eleganza Pd»


La ristrutturazione della storica Manifattura Tabacchi, realizzazione al suo interno dell’Expo fumetto gestito da Lucca Comics & Games, di un front office del Comune di Lucca per cittadini e imprese, fa arrabbiare l'assessore regionale lucchese.

Martedì scorso è stato sottoscritto un accordo di programma tra la Regione e il Comune di Lucca. L’argomento viene promosso dall’assessore comunale che lo posta sulla bacheca di Facebook e il Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti commenta, esprimendo la propria opinione. E l’assessore regionale all’agricoltura Marco Remaschi ri-commenta il post: “sai quante cazzate spara a casaccio”.

«Ora, io Remaschi lo ringrazio di cuore perché la sua esternazione scritta attesta l’ineffabile eleganza dell’uomo di governo piddino nonché la caratura e lo spessore di chi governa la Toscana -racconta Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti- Leggere però che un uomo cui è affidato un settore tanto delicato per la Toscana scriva rivolto a un consigliere regionale Serena, non farci caso, sai quante altre cazzate spara a casaccio mi lascia abbastanza basito. Così come mi lasciò basito la telefonata all’allora candidato sindaco Romeo Santini per promettergli i suoi voti, e come mi lascia basito che la gente in Toscana si ritrovi coi cinghiali sul pianerottolo, che le filiere agricole e zootecniche siano piegate dai danni provocati dalla fauna selvatica per cui in tutti questi anni non è riuscito a varare un piano di gestione né azioni di contenimento efficaci e così via». «Ma queste sono cose di merito, non vorrei sforzare troppo il caro assessore. Mi limiterò dunque a ringraziarlo per il regalo che anche oggi ci ha fatto dimostrando scritto nero su bianco lo spessore suo e del suo partito. Siccome tra un po’ si vota, se vuol fare campagna elettorale per noi non sarò io a fermarlo».

Nel dettaglio l'accordo di programma ridefinisce il cronoprogramma ed i finanziamenti pubblici del Piano integrato di sviluppo urbano sostenibile del Comune di Lucca, considerato il cambio di destinazione di beni e spazi urbani e alcuni problemi relativi alle procedure di appalto si garantisce un percorso per la realizzazione del Piuss, confermando il disegno strategico originario e gli impatti economico-culturali previsti. Riguardo al secondo accordo, anche in questo caso vengono ridefiniti i tempi e le risorse per l'ampliamento del Polo Tecnologico. Questi nel dettaglio gli importi per gli interventi previsti dal primo accordo: per la Manifattura Tabacchi contributo regionale 9,9 mln di euro, a fronte di un investimento 16,8 mln; per l'Expo fumetto, in collaborazione con Lucca Comics & Games, e il front office per cittadini e imprese - entrambi nel complesso della Manifattura Tabacchi - contributo regionale 1,3 mln, a fronte di investimento pari a 2,3 milioni di euro. Per l'ampliamento delle funzioni del Punto accoglienza, promozione e spettacolo Cavallerizza di piazzale Verdi contributo regionale 700 mila euro a fronte di un investimento di 1,2 milioni di euro. Nel caso dell'accordo con Lucca In-tec Srl, la Regione stanzia 1,225 mln di euro mentre l'investimento totale è di 2,5 mln.

Redazione Nove da Firenze