Prelievo multiorgano ad Empoli: donati fegato e reni

Secondo prelievo multiorgano del 2017 all’ospedale “San Giuseppe” 


L'intervento è stato effettuato nella notte del 29 marzo. Ancora una volta è stata la profonda generosità dei familiari a consentire il prelievo degli organi del loro congiunto, un donatore di 70 anni residente nel Comune di San Miniato.

L’uomo ha potuto donare il fegato e i reni per i quali sono intervenute complessivamente due équipe mediche, rispettivamente di Pisa e di Firenze.

Al buon esito del processo donativo, diretto dai professionisti empolesi del Coordinamento locale donazione di organi e tessuti dell’AUSL Toscana Centro, hanno collaborato con usuale impegno e professionalità il personale medico e infermieristico ospedaliero, così come determinante per la riuscita di questo delicato intervento è stato il contributo del personale sanitario della rianimazione e della sala operatoria del “San Giuseppe”.

Dal primo gennaio 2017, nel territorio Empolese Valdelsa e del Valdarno Inferiore dell’AUSL Toscana Centro sono stati eseguiti 2 prelievi multiorgano, 4 prelievi di tessuti corneali, per un totale di 8 tessuti prelevati, e 40 prelievi di tessuto osseo da donatore vivente presso il Centro Artoprotesico di Fucecchio.

Le associazioni dei donatori di organi AIDO (Associazione Italiana per la Donazione di Organi, tessuti e cellule), ANED (Associazione Nazionale EmoDializzati), VITE (Volontariato Italiano Trapiantati Epatici) sono impegnate quotidianamente nel promuovere attività di informazione e di sensibilizzazione su questi delicati argomenti.

Per avere informazioni e sottoscrivere la propria dichiarazione di volontà alla donazione è anche possibile rivolgersi all’ospedale “San Giuseppe”di Empoli, dalle ore 8.00 alle ore 18.00, contattando l’Urp oppure il personale del Coordinamento locale donazione organi e tessuti.

Redazione Nove da Firenze