Possibili nevicate in Mugello, Val di Sieve e nella Piana

❄❄ Neve in Città metropolitana di Firenze, Santo Stefano 2020

A Firenze pioggia e vento. Dalla mattinata di lunedì possibile il fermo temporaneo dei mezzi con massa superiore a 7,5 t diretti al Nord


L'aria fredda di origine artica che sta interessando da giorni la parte settentrionale della Penisola e una nuova perturbazione atlantica proveniente dalla Francia determineranno copiose ed estese nevicate a quote autostradali previste su gran parte del nord del Paese, a partire dalla serata di domenica 27 dicembre e fino alla sera di lunedì 28 dicembre.

La Sala di Protezione civile della Città Metropolitana di Firenze segnala un codice giallo per rischio neve dalla serata di oggi 27/12 alle prime ore della notte del 28/12 nella Piana fiorentina, in Mugello e Val di Sieve. Domani 28/12 codice giallo per rischio vento per tutte le aree della Metrocittà e rischio idrogeologico-idraulico per le aree Firenze, Valdarno, Val di Sieve e Mugello.
Dalla sera di oggi, nuovo intenso peggioramento a partire dal nord ovest della regione con piogge diffuse e vento di Libeccio in intensificazione con forti raffiche. Dalla tarda serata possibili deboli nevicate oltre i 400-600 metri di quota e occasionalmente a quote inferiori. Accumuli inferiori a 5 cm.

Pioggia, rischio vento forte e rischio idraulico nel cosiddetto “reticolo minore” (che comprende i corsi d'acqua secondari come Ema, Mugnone e Terzolle). Stanotte scattano a Firenze due allerte gialle per un'ondata di maltempo che interesserà tutta la Toscana. Gli esperti si attendono precipitazioni diffuse localmente, anche intense, associate a colpi di vento. Lo segnala il Centro funzionale regionale nel nuovo bollettino di valutazione delle criticità per la zona che riguarda sia il Comune di Firenze che quelli di Bagno a Ripoli, Fiesole, Greve in Chianti, Impruneta, Lastra a Signa, Pontassieve, San Casciano in Val di Pesa, Scandicci e Tavarnelle Val di Pesa. In dettaglio le due allerte scatteranno a mezzanotte di lunedì 28 dicembre e si concluderanno 24 ore dopo.

Redazione Nove da Firenze