Rubrica — Spettacolo

PIA Palazzina Indiano Arte, il 4 maggio inaugurazione della stagione estiva

Palazzina Arte Indiano

Progetto del Centro Nazionale di Produzione Virgilio Sieni con esposizioni, performance, musica, pratiche, esperienze nella natura, ristoro. Dalle 17 alle 22 al Parco delle Cascine a ingresso gratuito


Centro artistico, luogo di sosta e laboratorio permanente sulla relazione tra corpo e natura, gesto e pratiche all’aperto. Spazio creativo e residenza per artisti, pronto ad accogliere ogni persona che voglia farne parte per attraversare esperienze rivolte ai linguaggi del corpo e tessere legami inaspettati fra danzatori, cittadini, ricercatori, studenti, artisti, botanici, amatori e pubblico.

Punto di riferimento e risonanza per i territori limitrofi, PIA avanza una proposta per la creazione di un nuovo modello democratico di città, che riscopra l’aperto e il vuoto come elementi equilibratori e positivi per il libero pensiero e la circolazione delle idee. Il progetto PIA intende aprire una riflessione critica sulla frequentazione dei parchi pubblici, proporre programmi specifici rivolti alle periferie e indagarne le connessioni con il centro storico della città.

PIA accoglie al piano terreno un ristoro-caffetteria con cibi vegetariani e vegani, una libreria specializzata sulla natura e i viaggi a cura di Tatatà e uno spazio per le pratiche sul gesto; al piano superiore si apre un’ampia terrazza sulla quale si affacciano due ambienti dedicati a esposizioni d’arte, pratiche e incontri.I prati verso l’interno del Parco delle Cascine e verso la riva dell’Arno sono di volta in volta coinvolti in pratiche “gentili”: ascolti, performance, cammini.

Ore 17.00 > 18.00

  • performance

BALLO AL TRAMONTO.

INVENZIONI DI GESTI PER UNA NUOVA CITTÀ

  • interpretata da cittadini
  • musica eseguita dal vivo da Fiati Sprecati (banda di strada)
  • Performance collettiva di cittadini sull’ascolto del territorio e della natura quale gesto politico e poetico che si rivolge alla costruzione della città futura. Il luogo scelto per l’azione rappresenta il punto cruciale e terminale del Parco delle Cascine, dove la città si affaccia sul fiume, sui prati, sulle piante, così come sulle periferie nate intorno ai borghi storici.
  • A cura di Accademia sull'arte del gesto

installazione e performance

LA CASINA D'ORO SULL'ARNO

interpreti Aurora Sofia Lastrucci, Giulia Romoli

musica eseguita dal vivo da Aran e Nora Spingoli (arpa)

  • Minuscolo luogo fiabesco, spazio di gioco e riflessione per bambini, in cui sedersi, disegnare, consultare libri e riposare sull'argine dell'Arno.
  • A cura di Accademia sull’arte del gesto
  • In collaborazione con Associazione MUS.E, Le Murate. Progetti Arte Contemporanea, Progetto RIVA, Fondazione Scuola di Musica di Fiesole, Centro Danza Tersicore, Istituto Comprensivo Montagnola-Gramsci
  • performance
  • LA CITTÀ IDEALE
  • interpreti studenti della Scuola Secondaria di I grado “Paolo Uccello”
  • musica eseguita dal vivo da Fiati Sprecati (banda di strada)

I bambini realizzano e interpretano una coreografia sulla loro idea di città. Il progetto si colloca tra le attività di formazione e trasmissione svolte dal Centro Nazionale di Produzione Virgilio Sieni nel Quartiere 5 che promuovono una cittadinanza attiva e un coinvolgimento con gli abitanti del territorio.

  • performance
  • VITA_BALLO ISADORA
  • interpreti giovanissime danzatrici

musica eseguita dal vivo da SIMSA P (trio di fiati)

  • Una coreografia di gesti liberi in risonanza con i temi primari della natura. L’azione coreografica nasce in occasione della mostra a Villa Bardini A passi di danza. Isadora Duncan e le arti figurative in Italia tra Ottocento e avanguardia.
  • Con la partecipazione di Centro Coreografico Opus Ballet - R.O.S. research open space, Associazione Le Primule Arte Danza in movimento, Centro Danza Chianti, Progetto Danza Prato, Scuola Danza Demidoff A.S.D., SFA Scuola di Formazione Artistica di Firenze
  • performance
  • SULLA LEGGEREZZA
  • Gruppo Porta Romana.
  • Interpreti del Centro Coreografico Opus Ballet: Giada Carnemolla, Clarissa Costagliola, Giada Fabrinetti, Camilla Lavezzo, Ines Santos Prados, Chiara Vescera, Angelo Zizzi

musica eseguita dal vivo da SIMSA P (trio di fiati)

  • Una formazione di giovani interpreti nata nell’ambito del progetto Novissimi del Centro Nazionale di Produzione Virgilio Sieni.
  • performance
  • RITUALI SUL CORPO E LA SCULTURA
  • interpreti studenti dell'Accademia di Belle Arti di Carrara

Un'azione coreografica collettiva creata dopo un percorso di pratiche svoltosi a Carrara sull'approfondimento di alcuni gesti fondativi in relazione alla materia e al marmo.

performance

CANTO AL SILENZIO

interpreti Claudia Caldarano e giovanissime danzatrici

musica eseguita dal vivo da SIMSA P (trio di fiati)

La danzatrice Claudia Caldarano guida una danza libera ispirata a Isadora Duncan.

  • Ore 18.00 opening
  • esposizione
  • IL GIARDINO DELL'ARCHITETTO
  • opere di Michele Guido
  • a cura di Pietro Gaglianò
  • Il giardino dell’architetto raduna alcune opere di Michele Guido legate alla sua pluriennale ricerca sulla corrispondenza tra la geometria della natura e quella dell’architettura. Le opere sono l’esito di una scrupolosa attenzione alle fonti e di un’osservazione minuziosa dell’esistente, articolandosi tra scoperta e incanto, tra l’acribia del metodo scientifico e l’azzardo visionario dell’artista. L’esposizione sarà visitabile fino al 30 settembre.
  • Ore 18.00 > 19.30
  • pratica
  • TRATTAMENTI SHIATSU ALL’APERTO
  • Brevi sedute di shiatsu all’aperto. La tecnica giapponese basata sulla digitopressione praticata nel verde per riscoprire la relazione tra il corpo, la mente e la natura.
  • A cura del Centro Manipura
  • Ore 19.30
  • pratica
  • BALLO AL TRAMONTO IMPROVVISATO
  • guidato da Virgilio Sieni
  • musica eseguita dal vivo dall’ensemble di fiati OsmannBrass

Momento di danza collettivo accompagnato da musica dal vivo.

Tutti i cittadini sono invitati a partecipare all’invenzione di una danza che nasce sull’argine dell’Arno al tramonto, tra gioco, memoria, vicinanze, fughe.

  • Ore 17.00 > 22.00
  • ANGOLO LIBRI a cura della Libreria Tatatà
  • RISTORO DELL’INDIANO a cura di Mix Bistrò

Redazione Nove da Firenze