Pesce crudo nel centro di Firenze: sospesa attività di rosticceria

Controlli dei NAS: posti sotto sequestro amministrativo 43 kg di prodotti


Nel corso della giornata di oggi, i Carabinieri del NAS di Firenze, a conclusione di un’attività ispettiva eseguita presso una rosticceria di via Ghibellina, segnalavano, alla competente Autorità Amministrativa, il legale rappresentante per aver detenuto per la successiva vendita al pubblico prodotti alimentari congelati, privi delle informazioni sulla tracciabilità, ed omesso di attuare le procedure del piano autocontrollo alimentare haccp relativamente alla procedura di abbattimento del pesce crudo, procedimento indispensabile per distruggere le larve di parassiti potenzialmente pericolosi per la salute del consumatore (in particolare l’anisakis).

Per quest’ultimo motivo USL Toscana Centro, intervenuto sul posto, ha disposto l’immediata sospensione dell’attività di preparazione alimenti a base di pesce crudo. Nel corso dell’attività, sono stati posti sotto sequestro amministrativo 43 kg di carne e pesce, del valore di euro 400,00 ed elevate sanzioni amministrative per un valore complessivo di euro 3.500,00

Redazione Nove da Firenze