Perdita d’acqua in via Ponte di Mezzo: allagamento in Via Mariti

Traffico deviato sulla preferenziale di viale Corsica per le riparazioni di Publiacqua


Per una perdita d’acqua in via Ponte di Mezzo, angolo via Mariti all’opposto del cinema Manzoni, il traffico in direzione viale Corsica è stato deviato sulla corsia preferenziale. Via Mariti e’ diventata un fiume in piena. Transito regolare sulla direttrice Corsica-Benedetto Dei.

I tecnici di Publiacqua hanno dato inizio ai lavori propedeutici alla riparazione con le chiusure ed i sezionamenti necessari a ridurre al minimo il disagio. Per tutta la giornata si sono registrati abbassamenti di pressione nel tratto interessato ed alle traverse limitrofe. Una volta terminato il sezionamento della rete i disagi saranno limitati alle utenze di via Ponte di Mezzo, tratto indicato. Il termine è previsto alle prime ore della notte. Publiacqua si scusa con i cittadini per i disagi che questo guasto potrà creare loro.

"Altro segno che la città di Firenze e’ ormai allo sbando; non solo il degrado, non solo la delinquenza, non solo un traffico insostenibile, non solo una città ormai devastata e scempiata dalla tramvia ed oramai invivibile tanto al centro che in periferia ma possiamo definire Firenze ora anche come una città in balia dei disastri e della scarsa manutenzione". Dichiarano congiuntamente il segretario provinciale della Lega Alessandro Scipioni e quello Regionale dei Giovani Federico Bussolin "Oggi e’ di nuovo sotto accusa Publiacqua, la società che gestisce la rete idrica ed il servizio in città e praticamente in tutta la provincia di Firenze e che vedrà scadere la propria convenzione per la gestione del servizio nel 2021; e quanto accaduto in via Mariti oggi ci pare un motivo sufficiente affinché anche il Comune di Firenze pensi seriamente ad una nuova forma di gestione del servizio; al di la’ degli annunci elettorali , il Pd e’ ancora oggi profondamente diviso sul ritorno ad una gestione pubblicistica del servizio idrico, mente chiunque governerà Firenze l’anno prossimo dovrà fare i conti con il futuro di Publiacqua e con uno stato della rete idrica che, come accertato anche dalla magistratura dopo il crollo del Lungarno Torrigiani, e’ assolutamente obsoleta e da rinnovare; Come Lega ne siamo perfettamente consapevoli e non ci sottrarremo, da qui ai prossimi mesi, dall’affrontare questo tema fondamentale; oggi assistiamo all’ennesimo disservizio mentre l’attuale amministrazione pare oramai incapace di gestire persino l’ordinario; Firenze ha bisogno davvero di un cambiamento radicale".

Redazione Nove da Firenze