Parco dei Renai: estate​ in spiaggia, sole e tanto divertimento

Il mare di Firenze. Al Parco dei Renai di Signa l’estate entra nel vivo


I fiorentini ritrovano la loro oasi verde e azzurra. Con l'orario estivo e la chiusura alle due di notte partono le serate danzanti, gli aperitivi a bordo vasca in piscina e le cene sulla fresca terrazza in riva al lago. Ma non solo. Quando il sole è alto nel cielo, c'è la spiaggia in sabbia naturale con lo stabilimento balneare, e la piscina semiolimpionica che rinfrescano i visitatori del parco. Per gli appassionati della bici, è possibile raggiungere il parco dei Renai dalle Cascine, sulla pista ciclabile. Un'opportunità in più per tutti coloro che vorranno passare una giornata in tranquillità e in mezzo alla natura. Il Parco dei Renai rappresenta un caso unico in tutta l'area metropolitana, trovando estimatori per la sua posizione anche da cittadini di Prato, Pistoia e dell'empolese. Si apprezza il panorama, la naturalità, ma soprattutto la tranquillità e la costante manutenzione di tutto il parco che è a ingresso gratuito. Ai Renai si continua a entrare a ingresso gratuito, i cittadini e i bimbi hanno un’area sicura e naturale dove trascorrere il tempo libero. I servizi a pagamento completano l’offerta, ma per chi lo vuole, è possibile anche passare una giornata sul prato, leggendo un libro o mangiando un panino, godendo della manutenzione delle aree senza spendere un euro.

I Renai si caratterizzano per un’oasi naturale di 30 ettari realizzata in collaborazione con il Wwf e, oltre alle attività sportive e ricreative, rappresenta un vero polmone verde per l’area ovest di Firenze.

La gestione del parco è affidata alla “Isola dei Renai spa”, società a capitale misto pubblico-privato, a maggioranza pubblica, presieduta da Daniele Donnini.

«L’avvio della stagione è stato positivo – ha detto il presidente dell’Isola dei Renai, Daniele Donnini – ora entriamo nel pieno dell’attività, con l’obiettivo di fornire servizi all’altezza a tutti i cittadini che vorranno passare qualche ora ai Renai. Un parco, il nostro, per tutta l’area metropolitana, come testimoniano le presenze, ma che sta sviluppando anche una vocazione turistica grazie al collegamento ciclabile con Firenze e alle attività di primo piano. Per il futuro, con l’ampliamento degli spazi puntiamo ad avere servizi sempre nuovi e sempre all’altezza. Ma il nostro obiettivo è anche fare sì che questa nostra oasi territoriale, diventi un punto di riferimento e di vanto per i comuni vicini, per l’area metropolitana, per la Regione».

L'estate si annuncia ricca di appuntamenti. Come il festival Beer Renai (dal 9 luglio al 9 agosto), con musica dal vivo e degustazioni, o il festival del fumetto. Ma per tutta la stagione saranno nel pieno delle attività anche le attrazioni del parco: dalla piscina ai campi di calcetto e beach volley, fino allo stabilimento balneare, senza dimenticare il giardino dei gonfiabili, la parete di roccia, il minigolf, la gelateria, il ristorante in riva al lago, i corsi di vela. Ce n'è per tutti i gusti; per gli amanti della natura, per quelli che amano il glamour, per i modaioli, per chi non può andare in vacanza e cerca sprazzi di mare in città. T'innamorenai, dice lo slogan sul cartello che apre la strada al parco. Di certo chi scopre il parco finisce per tornare.

Redazione Nove da Firenze