Rubrica — Agroalimentare

Pontassieve: olivi del Comune in affitto

Domande entro il 4 maggio per 18 lotti e un totale di 235 piante da affidare a cittadini e associazioni. Cura delle piante in cambio del raccolto


Il Comune di Pontassieve ha aperto un avviso per dare in concessione a cittadini e associazioni gli olivi che si trovano in appezzamenti di terreno di proprietà pubblica. Sono 18 lotti in diverse zone del territorio. Ogni lotto va da 1 pianta fino ad 50 per un totale di 235 piante che saranno affidate ai cittadini che vorranno prendersene cura in cambio del raccolto. Questa iniziativa porta i privati e le associazioni a prendersi cura di un patrimonio pubblico importante, allo stesso tempo dietro a questo bando c’è anche la volontà di sensibilizzare la cittadinanza ad una cultura del territorio e dell’ambiente rurale e ad una riscoperta delle proprie tradizioni agricole.

Potranno partecipare alla selezione tutti i cittadini residenti nel Comune di Pontassieve, associazioni ed istituzioni con sede nel Comune, è inoltre consentito la partecipazione a cittadini non residenti nel comune di Pontassieve, ma le loro domande verranno prese in considerazione solo in caso di mancata assegnazione ai cittadini residenti.
L’assegnazione, con utilizzo del prodotto ricavato, delle piante di olivo presenti nei vari lotti avverrà mediante offerta al rialzo sul canone minimo a pianta fissato in € 1,00 a pianta all’anno. Gli interessati dovranno presentare domanda, entro e non oltre il 4 maggio, utilizzando l’apposito modulo presente sul sito internet o in distribuzione presso l’URP. La domanda dovrà essere inserita in busta e riportare il nominativo del mittente, nonché l’indicazione “contiene domanda per la selezione pubblica per la concessione della coltivazione di piante di olivo su appezzamenti di terreno comunale”.

Redazione Nove da Firenze