Occupazioni abusive: sgomberata palazzina in via Baracca

L’assessore Funaro: “Grazie alla sinergia e alla collaborazione di tutti abbiamo ripristinato la legalità senza problemi o disordini”


Si allunga la lista degli sgomberi degli immobili cittadini occupati abusivamente: stamani a partire dalle 8.30 circa sono iniziate le operazioni per liberare lo stabile di via Baracca n.29 occupato abusivamente da 50 persone, di cui 5 nuclei familiari con 10 minori. Le operazioni si sono svolte tranquillamente senza disordini e senza l’uso della forza. Sul posto sono intervenuti gli agenti della polizia di Stato, i carabinieri, la polizia municipale insieme ai servizi sociali del Comune e agli operatori della Caritas. 

“E’ il 46esimo sgombero da inizio del mandato, organizzato secondo il modello Firenze, ovvero con grande sinergia e con la collaborazione di tutti per arrivare al ripristino della legalità in maniera tranquilla come accaduto anche oggi. Anche questa volta infatti siamo stati attenti alle situazioni di fragilità, senza problemi o disordini” ha dichiarato l’assessore al Welfare Sara Funaro che questa mattina è andata sul posto. “Ringraziamo la polizia di Stato, le forze dell’ordine intervenute, la polizia municipale che ha pensato alla mobilità, gli operatori della Caritas e i nostri servizi sociali che con grande sinergia hanno lavorato e sono intervenuti per eseguire le operazioni e valutare particolari situazioni di fragilità delle persone che si trovavano all’interno dell’immobile. Questo risultato dimostra che vanno tenuti insieme i principi della legalità e della solidarietà”.
Tra le 50 persone che occupavano l'immobile sono state accolte quelle con situazioni di fragilità, ovvero 25 persone divise in 5 nuclei familiari con 10 minori in tutto e una persona anziana. Lo sgombero si concluderà con la messa in sicurezza dell’immobile e la chiusura di tutti gli accessi. 

Redazione Nove da Firenze