Nuovo asfalto in viale Matteotti e nella zona di via Cimarosa

Ecco i principali interventi che prenderanno il via la prossima settimana sulle strade cittadine: lavori sui giunti di via Caduti di Nassirya. Ad Arezzo meno 50% di richieste d’intervento per tappare le buche negli ultimi mesi


Nuovo asfalto in viale Matteotti e nella zona di via Cimarosa. Ma anche il rifacimento dei giunti in via Caduti di Nassirya, la sostituzione della rete idrica in via Fortini e l’intervento nel tratto finale di viale Volta. Sono solo alcuni dei lavori che prenderanno il via la prossima settimana sulle strade cittadine con l’istituzione di provvedimenti di circolazione. Per quanto riguarda le asfaltature, la prossima settimana sono in programma i lavori nella zona di via Cimarosa: si inizia lunedì 24 e martedì 25 giugno in via Pier Luigi da Palestrina (tratto via delle Porte Nuove-via Scarlatti e via Scarlatti-via Benedetto Marcello con chiusure e sensi unici), mercoledì 26 giugno sarà la volta di via Scarlatti (con chiusura del tratto da via Pier Luigi da Palestrina a via delle Carra), giovedì 27 e venerdì 28 giugno i lavori andranno a interessare via Cimarosa (con divieti di transito da via Benedetto Marcello a via Rossini) per terminare lunedì 1° luglio con l’asfaltatura di via Galliano (da via Cimarosa a via Spontini sempre con divieto di transito). Inizieranno invece martedì 25 giugno e saranno effettuati in orario notturno i lavori in viale Matteotti con restringimenti di carreggiata da piazza Libertà a piazzale Donatello dalle 21.30 alle 6. Termine previsto dell’intervento 6 luglio.

Punto sulle asfaltature recenti e sui progetti anche ad Arezzo da parte del vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini, accompagnato da Serena Chieli e Luca Marchi direttori rispettivamente del progetto riqualificazione urbana e sicurezza delle periferie e dell’ufficio opere pubbliche: “certamente, per l’importanza della strada e per la superficie asfaltata, non posso non partire dal rifacimento di via Fratelli Rosselli, realizzato grazie all’accordo con Nuove Acque che con il Comune ha operato nella manutenzione delle strade. Altri esempi di questa collaborazione sono i recenti lavori in via Tiziano, in via dell’Orciolaia e in un tratto di via di Ristradella. Peraltro proprio con questi ultimi tre esempi, abbiamo concluso l’accordo sopramenzionato che ha portato a 40.000 metri quadrati di nuovi asfalti”. Di seguito il punto sui lavori gestiti direttamente dagli uffici comunali. Ancora Gamurrini: “a maggio abbiamo realizzato la manutenzione di una parte della viabilità di Selvetella a Rigutino, per circa 15.000 euro, e di una parte di viabilità a Le Poggiola, per circa 35.000. La settimana che sta per concludersi si è aperta con i lavori in via Colombo, per circa 65.000 euro, in queste ore stiamo completando via Curina e via Grazi, per circa 25.000 euro, e continuando con la sistemazione di via Francesco Redi per un totale di circa 40.000 euro di spesa. È stato finanziato un accordo quadro per le manutenzioni dei marciapiedi, parliamo di 170.000 euro in fase di appalto. Ancora dobbiamo decidere da quali tratti partire e la scala delle priorità ma i soldi ci sono e molti, anche per la sicurezza dei pedoni. Di sicuro interverremo a Policiano e Rigutino”.

Non mancano poi progetti di manutenzione straordinaria: il rifacimento della viabilità di Campoluci, 180.000 euro, finanziato e appaltato. Lavori a luglio. Viabilità di Palazzo del Pero, 120.000 euro, finanziato e in fase di gara. Lavori in estate. Via della Chimera, 130.000 euro, finanziato e in fase di gara. Lavori in estate. Via Calamandrei, 560.000 euro, finanziato e in fase di gara. Lavori subito dopo l’estate. “E a proposito di stagione autunnale – ha concluso Gamurrini – durante gli ultimi mesi del 2019 sarà la volta di via Romana e via Fiorentina, interventi peraltro legati ai tempi dei finanziamenti del bando periferie, di parte di via Buonconte da Montefeltro, del marciapiede del controviale di via Giotto. Questa conferenza stampa e i dati proposti confermano il grande sforzo con il quale l’amministrazione ha voluto contraddistinguersi, rimasto costante negli anni e che ha portato nel 2019 a una drastica riduzione, pari al 50%, delle richieste di intervento da parte dei cittadini per la copertura delle buche”.

Per quanto riguarda infine la prossima settimana le principali modifiche a circolazione e sosta riguarderanno Palazzo del Pero a seguito di lavori per infrastrutture telefoniche (senso unico alternato di circolazione regolato da impianto semaforico o movieri in caso di traffico intenso da lunedì 26 a venerdì 28 giugno lungo la S.P. 41 della Rassinata dal km 0+100 al km 0+150 con orario 8 – 18) e il centro per l’apertura e l’ispezione di alcuni tombini (da mercoledì 26 giugno a venerdì 12 luglio divieto di sosta con rimozione in via Garibaldi dall’intersezione con via Asmara a piazza San Giusto, in piazza San Giusto, in via Trento e Trieste da piazzetta Porta Sant’Andrea all’intersezione con via Anconetana. Orario 8,30 – 18,30 con possibile temporaneo divieto di utilizzo dei marciapiedi limitrofi, senso unico alternato e restringimento della carreggiata a causa della natura mobile del cantiere).

Redazione Nove da Firenze