Nuova piazza dei Ciompi, da venerdì: in arrivo mostre di fiori e libri

Dalle 17 festa con Cirk Fantastik e Scuola di musica di Fiesole, a seguire taglio del nastro con il sindaco Nardella


Una nuova piazza-giardino con area verde centrale e postazioni non fisse per ospitare fiere e mercati temporanei lungo il perimetro. È il nuovo volto di piazza dei Ciompi che sarà svelato venerdì 7 settembre alla presenza del sindaco Dario Nardella e degli assessori allo Sviluppo economico Cecilia Del Re e all’Ambiente Alessia Bettini.

A partire dalle 17, appuntamento con gli artisti del Cirk Fantastik e la Scuola di musica di Fiesole per festeggiare con i cittadini il completamento dei lavori di riqualificazione complessiva della piazza. Il nuovo disegno ha previsto la realizzazione di un’area verde centrale delimitata da siepi, con alberature laterali e un’aiuola a contornare il grande pino. Viene mantenuta la funzione mercatale con la collocazione di postazioni temporanee di vendita lungo le fasce perimetrali per realizzare fiere e mercati non alimentari con frequenza settimanale o mensile, a partire dalle prossime mostre di fiori e libri.

“Un passo importante nel quadro di una complessiva riqualificazione di una parte di città densamente abitata – ha detto l’assessore Del Re – Una piazza rinnovata che restituisce alla città uno spazio verde e si propone di creare un’area mercatale contigua tra l’area dei Ciompi e quella di piazza Annigoni, dove saranno realizzate le strutture permanenti del mercato delle pulci. Un’impostazione che consente di alleggerire piazza dei Ciompi, rendendola più fruibile dai cittadini attraverso la nuova area verde e il mantenimento della funzione mercatale per fiere e mercati saltuari con postazioni non fisse”.

«Grazie a questo intervento – ha dichiarato l'assessore all'ambiente Alessia Bettini - una piazza degradata è tornata ad essere un luogo urbano di qualità. Restituiamo più bella e, soprattutto, più verde, una piazza molto amata dai fiorentini».

L’intervento di riqualificazione ha riguardato la realizzazione della pavimentazione lapidea in pietra forte tipo Alberese, rifinita con punzecchiatura; i cordoli esterni lungo la piazza sono stati realizzati in granito mentre per i cordoli interni è stata utilizzata la stessa pietra forte alberese di tipo fiammato. I marciapiedi di Borgo Allegri sono anch'essi stati realizzati in pietra forte Alberese, rifinita con rigatura a spina e cordoli in granito. Si è proceduto inoltre alla riqualificazione della pavimentazione stradale tra via Martiri del Popolo e via Buonarroti con sostituzione della vecchia pavimentazione in cls con materiale lapideo montato in ‘opera incerta’. Nell'ambito dell'intervento, i gestori dei sottoservizi hanno colto l’occasione per la riqualificazione delle reti con particolare riferimento a fognature, acquedotto e linee telefoniche. Per una migliore vivibilità da parte dei cittadini la piazza è stata dotata di un giardino di estensione superiore a 500 mq, realizzato con percorsi pedonali in calcestruzzo architettonico e finiture in acciaio. Incrementato anche il livello di illuminazione della piazza con installazione di nove nuovi punti luce a led.

Come previsto da progetto, è stata realizzata un’area verde recintata centrale che si articola lungo percorsi che la attraversano longitudinalmente, bordati da aiuole fiorite di liriope muscari (liriope muscari), iperico (hypericum ‘Hidcote’), cisto (cistus ‘Alan Fradd’), salvia (salvia Microphylla), circondata peritralmente da una doppia siepe di rose bianche (Rosa ‘White Meidiland’) all’interno e tasso (Taxus Baccata) all’esterno della recinzione. Al centro dell’area recintata è stato mantenuto il preesistente esemplare isolato di Pino domestico. Il resto dell’arredo verde è costituito da 12 alberi di aranci amari (Citrus aurantium) posti sui bordi della piazza (sui fronti lungo Borgo Allegri e via Buonarroti) sei per lato, in aiuole inserite nella pavimentazione con alla base una siepe di Mirto (Mirtus communis) da potare in forma obbligata.

La piazza conserva la sua tradizionale vocazione per fiere e mercati: a tal fine sono state installate delle infrastrutture per l'alimentazione elettrica per una fruizione anche durante il periodo invernale. La realizzazione dell’area centrale della piazza è stata sviluppata sotto il coordinamento e la direzione scientifica della Soprintendenza archeologia, belle arti e paesaggio di Firenze visto anche il ritrovamento di reperti archeologici di epoca moderna, e in misura più limitata di epoca tardo medioevale, rinascimentale e romana. In collaborazione con la stessa Soprintendenza, è in fase di sviluppo un progetto pilota per la realizzazione di un sistema di comunicazione e diffusione multimediale, a testimonianza della storia della piazza, partendo dalle analisi archeologiche svolte in occasione del cantiere. (sc)

Programma

ore 17 Esibizione Cirk Fantastik

ore 18 Inaugurazione piazza dei Ciompi

ore 18.30 Intrattenimento musicale della Scuola di musica di Fiesole

Brindisi

Redazione Nove da Firenze