Motociclista fa incidente, fugge e non soccorre il passeggero: rintracciato e denunciato

E’ successo la scorsa notte in via Don Minzoni. Multe per divieto di sosta e per transito nella corsia riservata ai mezzi pubblici ieri in via Maragliano. La settimana prossima controlli a tappeto su assicurazione e revisione. Da lunedì pattuglie in azione con l’ausilio dello scout speed


Incidente in via Don Minzoni, quando un uomo in moto ha provocato un incidente e poi è scappato lasciando ferito a terra il passeggero da lui trasportato. La Polizia Municipale lo ha rintracciato e denunciato. E’ successo la scorsa notte quando il conducente di una moto BMW con a bordo un passeggero ha perso il controllo del veicolo ed ha finito la sua corsa contro il muro lungo la ferrovia. Subito dopo l’impatto, l’uomo si è allontanato e ha lasciato a terra il passeggero che era con lui, ferito. Sul posto però c’erano due testimoni che hanno visto allontanarsi il conducente e una telecamera ha ripreso la scena. La pattuglia della Municipale è giunta sul posto e ha trovato il ferito che inizialmente ha detto di non conoscere il conducente, ma all'ospedale ha riferito che alla guida della moto c’era un uomo residente a Firenze e il nome della via. Giunti per una verifica sul posto, la pattuglia ha trovato il bauletto di una moto davanti al portone di casa con tracce di sangue. Nell’abitazione era presente il proprietario e conducente della moto che è stato accompagnato al Comando per un accertamento del tasso alcolemico nel sangue tramite etilometro. Tuttavia la prova non e’ stata fatta perché giunto al Comando l’uomo, residente a Cosenza ma domiciliato nella via dichiarata dal passeggero del veicolo, si è sentito male e per lui è stato chiamato il 118. Gli accertamenti sul tasso alcolemico e sulla possibile assunzione di sostanze psicotrope sono stati chiesti all'ospedale e giungeranno nei prossimi giorni. L’uomo presentava escoriazioni in più parti del corpo riconducibili al sinistro. Nell’attesa del risultato delle analisi, il conducente è stato denunciato per omissione di soccorso (previsto dall’At. 189 commi 1, 6 e 7 del Codice della strada), per la quale è previsto un procedimento penale e la sospensione della patente con ulteriore decurtazione di 10 punti e, nell’attesa dei risultati delle analisi sul tasso alcolemico e sull’uso di sostanze psicotrope, per lesioni personali stradali gravi o gravissime (ai sensi dell’art. 590 bis del Codice Penale), per le quali l’uomo rischia la reclusione da tre a cinque anni per le lesioni gravi e da quattro a sette anni per le lesioni gravissime in caso di esito positivo delle analisi del sangue.

Continuano i controlli per la sicurezza dell’Autoreparto della Polizia municipale in città: ieri pomeriggio sono stati elevati 13 verbali in via Maragliano per un totale di 621 euro e rimossi cinque veicoli per intralcio alla circolazione. Undici sanzioni hanno riguardato il divieto di sosta 0/24, per un importo di 41 euro per ciascun verbale, mentre una sanzione prevedeva la sosta su marciapiede (verbale di 85 euro con rimozione) ed una la sosta su intersezione (85 euro). I controlli sono proseguiti in serata, dalle 18 alle 24. Sempre in Via Maragliano la Municipale ha staccato altri tredici verbali per soste irregolari (41 euro a verbale) per un totale di 533 euro. Le pattuglie hanno poi fermato per dei controlli 23 veicoli; di questi ne sono stati sanzionati 6 per transito nella corsia riservata ai mezzi pubblici (85 euro di verbale), uno per circolazione contromano (sanzione di 163 euro e decurtazione di 4 punti sulla patente), uno perchè privo di copertura assicurativa con relativo sequestro ai fini della confisca (849 euro di sanzione), 2 per non ostensibilita’ di patente e carta di circolazione (41 euro a sanzione), per un totale di 1604 euro e quattro punti decurtati. Tutti i conducenti dei veicoli fermati sono stati sottoposti a pre-test alcolico con esito negativo.

Prosegue l’attenzione della Polizia Municipale sulla sicurezza stradale. Dopo i controlli dedicati ai ciclomotori e all’uso del cellulare alla guida, la prossima settimana a finire nel mirino degli agenti del Reparto Tecnologie, dell’Area Sicurezza Stradale e del Pronto Intervento sarà la regolarità dei veicoli in materia di copertura assicurativa e revisione statale. Allo scopo sarà usato lo scout speed. Si tratta di un fenomeno in crescita nell’ultimo periodo: l’anno scorso le varie violazioni rilevate tramite il dispositivo utilizzato dalla Polizia Municipale sono emerse una novantina di verbali per mancanza di assicurazione con relativo sequestro ai fini della confisca del mezzo e un’ottantina di verbali di invito a presentare idonea documentazione. Duplice l’obiettivo dei controlli, effettuati con lo scout speed sia sui veicoli in sosta sia su quelli in transito: verificare la regolare posizione assicurativa del veicolo e anche accertare la genuinità delle polizze. Non sono infatti mancati casi, anche recenti, di conducenti che pensavano di essere in regola ma che invece hanno scoperto durante un controllo della Polizia Municipale di essere stati vittime di truffe, spesso su internet. Con tutto quello che ne consegue in caso di incidenti anche dal punto di vista penale (la legge sull’omicidio stradale in caso di sinistri mortali o con lesioni gravi prevede un’ulteriore aggravante). Per quanto riguarda le sanzioni, la Polizia Municipale ricorda che il Codice della Strada prevede una multa da 849 euro e la sanzione accessoria della confisca in caso di polizza scaduta da oltre 30 giorni, mentre se la stessa viene riattivata dal 16° al 30° giorno la cifra scende a 212,25 euro. Nessuna sanzione prevista nei 15 giorni oltre la data di scadenza del certificato assicurativo. Il codice prevede anche che il conducente del veicolo debba avere il certificato assicurativo a seguito (sulla base di una circolare del Ministero dell’Interno è ammissibile anche l’esibizione di un certificato di assicurazione in formato digitale o una stampa non originale del formato digitale). Durante la campagna verrà controllata anche le regolarità delle revisioni, sempre con lo scout speed. Per i proprietari dei veicoli in transito o in sosta in strada pizzicati con la revisione scaduta scatterà un verbale da 169 euro, in caso più revisioni saltate la sanzione passa a 338 euro. A questo proposito la Polizia Municipale ricorda che la prima revisione deve essere fatta entro la fine del mese del 4° anno dall’immatricolazione e poi ogni due anni sempre entro la fine del mese.

Redazione Nove da Firenze