Morto a 92 anni il padre di Enrico Rossi

foto da Facebook Enrico Rossi

Si chiamava Angiolo ed era "un uomo bello e forte, antifascista e comunista italiano". Il decesso stanotte all'ospedale di Pontedera. Pioggia di condoglianze su Facebook. Dalla Giunta donazione ad Estar


"E' morto mio padre, Angiolo Rossi, aveva 92 anni.

È stato mezzadro, bracciante e camionista, un lavoratore instancabile. Era un uomo bello e forte.
Antifascista e comunista italiano.
È stato un padre generoso e rispettoso delle mie scelte.
Ringrazio, con ammirazione, gli operatori sanitari dell’ospedale Lotti, il medico di famiglia, i volontari e tutti coloro che lo hanno assistito e aiutato.
Ringrazio Graziana che gli è stata vicina in questi ultimi anni
".

Con queste parole su Facebook il presidente della Regione Toscana Enrico Rossi annuncia  la scomparsa del padre Angiolo, 92 anni, che per qualche tempo è stato curato all'ospedale Lotti della città della famiglia Rossi, cioè Pontedera.

Poco prima di mezzogiorno, le condoglianze espresse a Enrico Rossi attraverso Facebook erano già quasi settemila.

La Giunta regionale della Toscana si associa al cordoglio del presidente Enrico Rossi e per ricordare Angiolo Rossi, ha annunciato che farà una donazione ad Estar, l'ente strumentale della Regione per gli acquisti in sanità, per sostenere gli ospedali della Toscana e tutti gli operatori del Sistema sanitario regionale in questo difficile momento di lotta contro il Covid-19.

Voglio esprimere al presidente Enrico Rossi le mie più sentite condoglianze, e quelle del Consiglio regionale tutto, per la perdita di suo padre”. È il messagio di cordoglio che il presidente del Consiglio regionale, Eugenio Giani, rivolge al presidente della Giunta. “Mi ha toccato – aggiunge Giani, con le parole diffuse anche attraverso un twitter, – il ricordo che Rossi ne ha dato con l’annuncio della scomparsa, con sentimento per la persona, il lavoro e lo stile di vita che mi ha davvero coinvolto”.

Tra le prime condoglianze da parte del mondo politico, quelle dei vertici toscani di Forza Italia, l'On. Stefano Mugnai (Coordinatore regionale) e Maurizio Marchetti (Capogruppo in Consiglio regionale): «Apprendiamo dalle agenzie di stampa della scomparsa del padre del Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi. Gli rivolgiamo i nostri sensi di cordoglio per questa perdita dura che avviene in un momento durissimo e in una giornata così particolare come la Festa del papà».

"Desidero esprimere le mie più sentite condoglianze al Presidente della Regione Toscana, Enrico Rossi, per la scomparsa del padre. Mi stringo a lui e ai suoi cari in questo momento di grande dolore", dichiara il vicepresidente del Consiglio regionale della Toscana, Marco Stella.

“Esprimiamo le nostre più sentite condoglianze e la nostra vicinanza al Presidente Enrico Rossi. Un affetto caro che viene a mancare lascia sempre un vuoto incolmabile. Un abbraccio alla famiglia Rossi", da parte del Gruppo Consiliare Fdi e Coordinamento regionale Fdi.

Anbi Toscana esprime il suo profondo cordoglio al presidente della Regione Enrico Rossi. «Esprimiamo tutta la nostra vicinanza al presidente Rossi per la sua dolorosa perdita, che arriva in un momento storico durissimo per i cittadini e per chi li rappresenta» commentano Marco Bottino e Fabio Zappalorti, presidente e direttore dell’associazione regionale dei Consorzi di Bonifica.

A nome del gruppo Pd del comune di Firenze esprimo cordoglio per la scomparsa del padre del presidente della Regione Toscana Enrico Rossi. Una perdita dolorosa nei giorni in cui da parte del governatore è massimo l’impegno per l'emergenza Coronavirus. A lui la nostra più totale vicinanza”. Così Nicola Armentano, capogruppo Pd a Palazzo Vecchio.

Il presidente del Consiglio comunale Luca Milani, a nome di tutta l’assemblea di Palazzo Vecchio, esprime cordoglio e vicinanza al Presidente della Regione Toscana Enrico Rossi per la scomparsa del padre. “Una grave perdita in un momento storico nella vita della nostra comunità, alle prese con questa emergenza Coronavirus. Al Governatore Rossi – conclude il presidente del Consiglio comunale Luca Milani – le nostre più sentite condoglianze ed un grande abbraccio, seppur virtuale”.

Il sindaco Matteo Biffoni e la Giunta del Comune di Prato esprimono il proprio cordoglio al presidente della Regione Toscana. "In questo momento particolarmente difficile siamo vicini al Presidente Enrico Rossi per la scomparsa del padre Angiolo. Un lutto familiare che colpisce il governatore in un periodo di emergenza che lo sta vedendo da settimane sempre in prima linea affinché la Toscana riesca a contrastare nel miglior modo possibile la diffusione del virus e che vede la nostra sanità impegnata in uno sforzo senza precedenti".

Redazione Nove da Firenze