Maltempo: dalle 18:00 piogge, temporali, vento e mareggiate

Nuova allerta arancione sino alla mezzanotte di domenica 17 novembre


FIRENZE– Ancora un codice arancione per piogge, temporali, vento forte e mareggiate che interessa tutta la Toscana ad eccezione del nord-ovest, dove il codice è giallo. Lo ha emesso la Sala operativa della protezione civile regionale, con decorrenza dalle 18 di oggi, sabato 16 novembre, per rischio idrogeologico e successivamente idraulico. La durata è prevista fino 12 o alla mezzanotte di domani, domenica 17, a seconda delle aree e dei fenomeni previsti.

Dal pomeriggio di oggi si avrà un intensificarsi delle precipitazioni a partire dalle zone meridionali della regione, dove in serata le precipitazioni potranno assumere carattere di forte intensità. Le piogge proseguiranno domenica su quasi tutta la Toscana, più forti, localmente, sempre nelle arre meridionali.

Anche i temporali, sia oggi che domani, tenderanno ad essere più intensi sulle zone meridionali. Quanto al vento, è previsto in rapido aumento fin dal tardo pomeriggio di oggi a sud, anche con raffiche violente. Domenica il vento forte soffierà su tutto il territorio regionale. Dal pomeriggio di oggi moto ondoso in forte aumento sulla costa meridionale e sull'arcipelago, per poi estendersi domani, domenica anche alla costa settentrionale.

A Firenze il codice arancione è stato emesso per il rischio idraulico del reticolo minore che comprende i corsi d'acqua secondari (in particolare Ema, Mugnone e Terzolle) fino alle 12 di domani e per il reticolo idraulico maggiore, che comprende l’Arno, fino alla mezzanotte di domani. L'allerta, fanno sapere dal Centro Funzionale Regionale, è di questa tipologia non tanto per l'intensità dei fenomeni (che rimane di codice giallo per temporali e rischio vento) ma perché il reticolo idraulico ha già livelli leggermente superiori per le piogge dei giorni precedenti.

Il Comune di Chiusi, a scopo precauzionale ha attivato il presidio comunale, che in base alle condizioni meteo, sarà chiamato ad intervenire. “Ringrazio la disponibilità di tutti i dipendenti comunali – sottolinea il sindaco di Chiusi Juri Bettollini – il codice di allerta meteo emanato dalla Regione Toscana è il secondo nella scala della pericolosità per questo tipo di eventi e, quindi, non possiamo sottovalutare nessun aspetto. Ai cittadini chiedo di prendere le dovute precauzioni, di prestare la massima attenzione negli spostamenti e si segnalare ogni criticità anche attraverso i canali social oppure ai numeri dedicati alle emergenze.”

Si consiglia di prestare la massima attenzione negli attraversamenti dei corsi d'acqua e nel transito delle zone depresse (sottopassi stradali, zone di bonifica). Evitare di attraversare le aree allagate anche se apparentemente con poca acqua. Si invitano i cittadini a seguire le indicazioni dell'autorità di protezione civile locale (Comune) e tenersi aggiornati tramite i canali informativi istituzionali.

Redazione Nove da Firenze