Maltempo, Banca di Cambiano in aiuto alle imprese colpite

Intanto in tutta la provincia proseguono i lavori di ripristino della situazione


FIRENZE - La Banca di Cambiano ha disposto un piano di interventi per aiutare le famiglie e le imprese colpite dalla tromba d’aria di venerdì.

“Desideriamo riconfermare la nostra vicinanza al territorio con un supporto 

concreto a quanti sono stati danneggiati dall’evento meteorologico che ha gravemente colpito famiglie, imprese e agricoltura - dicono il presidente Paolo Regini e il direttore generale Francesco Bosio -. Per questo abbiamo attivato un plafond per finanziamenti nelle zone dell’Empolese Valdelsa, e in particolare Cerreto Guidi, Vinci, Fucecchio e Scandicci, cioè quelle più interessate dalla calamità. La Banca si attiverà anche per sollecitare interventi a sostegno delle imprese da parte dei Consorzi di Garanzia”.

A coloro che si presenteranno con un’autocertificazione, documentata da fotografie relative ai danni subiti, convalidata dal Comune di appartenenza, sarà possibile accedere a finanziamenti erogati a condizioni di favore e con istruttorieparticolarmente semplificate.

 Le filiali di Cerreto Guidi, Vinci, Fucecchio e Scandicci, insediate nelle zone maggiormente interessate dalla calamità, sono a diposizione per le informazioni di dettaglio.

Intanto continuano le operazioni di ripristino nelle zone maggiormente colpite dal nubifragio di venerdì 19 settembre. 

L'Amministrazione comunale di Lastra a Signa fa sapere che, con la collaborazione di Publiambiente e Publicacqua, continua l'attività di ripristino delle strade e dei marciapiedi con la rimozione degli alberi abbattuti, dei rami e la pulizia delle caditoie."L'Amministrazione informa inoltre che Publiambiente ritirerà gratuitamente a domicilio non soltanto i rifiuti ingombranti, ma anche oggetti di dimensioni più contenute. Per questo è necessario contattare il numero verde 800 980 800 (dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 18 e il sabato dalle 9 alle 13) e specificare all'operatore che si richiede un ritiro a seguito dei danni subiti ed il tipo di materiale da smaltire".

È già possibile presentare al Comune la richiesta di risarcimento dei danni avuti in occasione del maltempo.La raccolta delle richieste è al momento finalizzata alla valutazione complessiva dei danni subiti dalla popolazione, in attesa di comunicazioni da parte di Regione Toscana.Si suggerisce di documentare i danni subiti con fotografie e quanto altro ritenuto necessario ed opportuno.I modelli da utilizzare sono in distribuzione presso l'Urp e a breve anche on line sul sito internet del Comune.

Redazione Nove da Firenze