Rubrica — Spettacolo

Teatro del Maggio, la sala d'ingresso dedicata a Zeffirelli

Lo spazio del foyer dedicato a incontri, conferenze e convegni prende il nome del Maestro. "Gesto simbolico che anticipa il ricordo che gli verrà tributato presto"


(DIRE) Firenze, 19 giu. - Verrà ribattezzata sala Franco Zeffirelli, lo spazio nel foyer del teatro del Maggio fin ora dedicato a incontri, conferenze e convegni. Si tratta, si spiega dalla fondazione lirica, di "un gesto simbolico che il teatro ha voluto indirizzare al maestro Zeffirelli, a pochi giorni dalla sua scomparsa, e che anticipa il ricordo che gli verrà tributato dal teatro nel prossimo futuro".

Nella sala, quindi, saranno esposte le testimonianze della carriera fiorentina di Zeffirelli legata al Maggio: le immagini fotografiche dei suoi spettacoli, le riproduzioni dei bozzetti, dei figurini e le locandine degli spettacoli "Il Maggio - spiega il sovrintendente Cristiano Chiarot - non poteva non celebrare il ricordo di un grande fiorentino, di un grande artista, di un uomo di cultura come Zeffirelli, che ha legato il suo nome anche alla lirica con produzioni che sono entrate nella storia del teatro musicale di tutto il mondo". E assicura: "Lo ricorderemo ancora, sotto il punto di vista artistico, con un appuntamento nella futura programmazione". Per l'assessore alla Cultura, Tommaso Sacchi, "entrare nel teatro e trovare subito una sala intitolata al maestro Zeffirelli rende onore a un grande artista che ha portato altissimo il nome di Firenze nel mondo e lega il suo ricordo anche al suo vasto e fortunato lavoro nel campo della lirica".

Redazione Nove da Firenze