Loreena McKennitt porta la magia della musica celtica a Firenze

Loreena McKennitt Firenze 2019

Ieri, 20 luglio, in piazza della Santissima Annunziata ha fatto tappa con il suo Lost Souls European tour


Con tastiere, fisarmonica, piano a coda,arpa e una band poliedrica, Loreena McKennit è tornata a Firenze, per il Musart Festival nella splendida cornice di piazza Santissima Annunziata. Un tutto esaurito, come il suo primo concerto del 1994 all'allora Teatro Tenda. Tappa di sette date nella nostra Penisola all’interno del suo Tour Estivo Europeo, che sta toccando anche Grecia, Turchia, Spagna, Germania e Francia, per presentare il suo ultimo album di inediti Lost Souls, ma anche per riproporre classici del suo repertorio e della musica celtica.

Loreena parla al pubblico della sua passione ma anche delle sue letture e dei suoi studi approfonditi sulla cultura celtica: non solo musica, ma anche tradizioni, miti, valori, che traspone nei testi e nelle partiture dei suoi brani. Accompagnata da Brian Hughes (chitarra, oud e bouzouki celtico), Caroline Lavelle (violoncello), Hugh Marsh (violino), Dudley Philips (contrabasso) e Robert Brian (batteria), si è detta profondamente colpita dalla location del concerto, così bella da aver paura che possa distrarre il pubblico dalla sua musica. Ma così non è stato, anzi, l'attenzione è stata altissima, e le persone erano rapite da questa melodia antica che avvolgeva il slenzio della platea.

La setlist del concerto fiorentino:

The Mystic's Dream

The Star of the County Down

Bonny Portmore

Marrakech Night Market

Ages Past Ages Hence

Marco Polo

Spanish Guitars and Night Plazas

All Souls' Night

Penelopes Song

Bonny Swans

Full Circle

Gates of Istambul

Santiago

Dark Night of the Soul

Manx Ayre

Lady of Shalott

The Old Ways

Lost Souls

Tango to Evora

Dante's Prayer

Fotogallery di Francesca Cecconi

Francesca Cecconi