Rubrica — Editoria Toscana

Lo scrittore giovane: Pier Vittorio Tondelli e la nuova narrativa italiana

Domenica 8 aprile presentazione del libro di Roberto Carnero


Domenica 8 aprile 2018 alle 17.00 alla Libreria Ibs Libraccio- Firenze presentazione del libro di Roberto Carnero LO SCRITTORE GIOVANE, Pier Vittorio Tondelli e la nuova narrativa italiana (Edizioni Bompiani).Insieme all’autore saranno presenti Bruno Casini, Giacomo Aloigi e Simone Innocenti.

Dagli anni ottanta si assiste in Italia all’avvento di una ricca produzione di opere scritte da autori giovani che raccontano storie di adolescenti o poco più, la “nuova narrativa” che determina uno svecchiamento delle forme letterarie tradizionali. Il principale protagonista di questa stagione è Pier Vittorio Tondelli (1955-1991), divenuto uno degli scrittori più significativi dell’ultimo mezzo secolo. Nei suoi libri l’adolescenza e la prima età adulta sono rappresentate come un passaggio difficile, in cui la tensione verso la libertà si accompagna a un profondo senso di smarrimento. A quasi trent’anni dalla sua morte, Roberto Carnero ripercorre la vita e le opere di Tondelli delineando in modo chiaro e avvincente la rivoluzione postmoderna che ha innescato, la costante ricerca stilistica, il melting pot culturale, le contaminazioni linguistiche che informano i suoi libri e l’ambiziosa opera di scouting da lui condotta con il progetto Under 25, una vera e propria fucina di giovani talenti che ha impresso alla narrativa italiana una direzione tutt’oggi vitale.

ROBERTO CARNERO È professore a contratto di Letteratura italiana moderna e contemporanea presso l’Università degli Studi di Verona. Critico letterario per diverse testate (tra cui “Avvenire” e “Il Sole 24 Ore”), per Giunti TVP – Treccani è autore, con Giuseppe Iannaccone, di una fortunata storia della letteratura italiana con antologia di testi, disponibile in due versioni: Al cuore della letteratura (6 volumi) e I colori della letteratura (3 volumi). Con Bompiani ha pubblicato Morire per le idee. Vita letteraria di Pier Paolo Pasolini; ha curato inoltre Verso la cuna del mondo di Guido Gozzano e Essi pensano ad altro di Silvio D’Arzo.

Redazione Nove da Firenze