Livorno: giovane romana muore dopo il rave party

Aveva 30 anni e risiedeva a Pisa. Il suo corpo è stato trovato dentro il capannone dell'ex Trw sede della festa. Il sindaco Salvetti: "Avevo già espresso la mia preoccupazione". Venerdì un giornalista di Rtv38 era stato aggredito e minacciato mentre cercava di documentare i preparativi del rave


Una giovane di 30 anni ha perso la vita dopo il rave party che si è tenuto nei giorni scorsi all'ex Trw. Il corpo senza vita della ragazza, romana ma residente a Pisa, è stato trovato lunedì mattina in un'area dell'ex fabbrica usata per il rave.

 "Appena appresa la notizia - commenta il sindaco di Livorno Luca Salvetti - mi sono recato sul luogo del tragico evento ed ho parlato con Polizia e Magistrato. Le indagini sono in corso ed al momento non si conoscono le cause della morte della trentenne, originaria di Roma, ma abitante a Pisa. Avevo già espresso due giorni fa, appena appreso dell’evento, la preoccupazione mia e dell'Amministrazione Comunale. In quelle ore avevo chiesto al Prefetto la convocazione di un Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica nel quale chiamare i proprietari dell’area ex Trw e far si che li non potessero più svolgersi eventi del genere. Il tutto alla luce del fatto che già in passato si erano create situazioni simili, l’ultima il 25 aprile del 2019. Il Prefetto aveva immediatamente convocato il Cosp per questo lunedì, i proprietari dell’area avevano richiesto di spostare il tutto a domani alle 12,30 e così è stato fatto. Successivamente è giunta la terribile notizia della morte della giovane. A questo punto è indispensabile che la proprietà si attivi per evitare un uso improprio dei suoi spazi e si preoccupi di mettere in sicurezza l'intero immobile. Questo chiederemo con forza durante il Comitato, così come chiederemo la massima attenzione affinché non si ripetano situazioni del genere", conclude il sindaco di Livorno.

Venerdì sera il giornalista Luca Lunedì di RTv38 era stato aggredito e minacciato proprio mentre cercava di documentare con un servizio tv i preparativi di un rave party alla ex Trw di Livorno.

Dopo l'aggressione, il sindaco Salvetti aveva subito espresso i suoi timori: "Questa mattina ho parlato col Questore esprimendogli la preoccupazione dell'Amministrazione Comunale per la vicenda del rave alla ex Trw-Delphy. Ancora una volta un sito privato dismesso viene utilizzato, senza autorizzazione, per un iniziativa che sembra destinata ad accogliere centinaia di giovani e, si presume, anche, senza le dovute misure di sicurezza. Al di là di ogni valutazione dal punto di vista sociale e delle politiche giovanili, si tratta di una questione molto seria dal punto di vista dell'ordine pubblico e della sicurezza dei cittadini coinvolti".

Redazione Nove da Firenze