Rubrica — Spettacolo

Da Beethoven al jazz al Museo di storia naturale del Mediterraneo

Sabato 7 settembre la chiusura della nona edizione del Livorno Music Festival


Al Museo di Storia Naturale del Mediterraneo, nella Sala del Mare un concerto che contrappone il repertorio classico con il Trio in fa maggiore per flauto, fagotto e pianoforte di Donizetti e il Trio in sol maggiore WoO 37 per flauto, fagotto e pianoforte di L.V. Beethoven al jazz di Giorgio Gaslini, Mauro Grossi e Chick Corea con un’incursione nel tango di Astor Piazzolla. Gli interpreti di quest’ultima serata, sabato 7 settembre (ore 21), della nona edizione del Livorno Music Festival sono tre docenti di prestigio dell’Istituto Mascagni di Livorno: Stefano Agostini, flauto, Paolo Carlini, fagotto e Daniel Rivera, pianoforte. Per chi lo vorrà sarà possibile visitare le sale del museo prima del concerto.

PROGRAMMA

G. DonizettiTrio in fa maggiore per flauto, fagotto e pianoforte
L.V. BeethovenTrio in sol maggiore WoO 37 per flauto, fagotto e pianoforte
M. Grossi Agosteps (2019) per flauto solo dedicato a Stefano Agostini

prima esecuzione assolutaG. Gaslini Koralfandango (2010) per fagotto e pianoforte dedicato a Paolo Carlini

A. Piazzolla Tango Rapsody (1962) per pianoforte solo

C. Corea Trio (1968) per flauto, fagotto e pianoforte

Stefano Agostini, flauto

Paolo Carlini, fagotto

Daniel Rivera, pianoforte

Biglietti: € 12/10/8/3

La biglietteria apre 30 minuti prima dell’inizio nel luogo dell’evento.

Data la limitata disponibilità dei posti è consigliata la prenotazione

Info e prenotazioni:

Tel. 3393422139

promozionelivornomusicfestival@gmail.com

Redazione Nove da Firenze