Lite condominiale con un pensionato degenera tra spade e pugnali ninja

Il pensionato deteneva un arsenale: spade, coltelli, pugnali e stelle affilate


Nella tarda serata di ieri i Carabinieri della Compagnia di Figline Valdarno, a seguito di un intervento per lite in una palazzina del Centro su segnalazione al numero di pronto intervento 112, hanno denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica di Firenze un pensionato figlinese di 59 anni, per lesioni personali, minaccia aggravata nonché porto di armi od oggetti atti ad offendere.

Poco prima, nel corso di una lite degenerata con il vicino del piano di sotto per alcuni rumori ritenuti molesti, il denunciato lo aveva inopinatamente ferito con una spada katana alle mani ed all’addome. Non pago, lo stesso attingeva ad un braccio anche la suocera di quest’ultimo, nel frattempo intervenuta in difesa del genero dopo aver ascoltato il gran trambusto creatosi. I feriti, ricorsi alle cure dei sanitari dell’Ospedale Santa Maria Annunziata di Ponte a Ema, riportavano ferite non gravi, giudicate guaribili in pochi giorni.

Le pattuglie dell’Arma prontamente accorse hanno bloccato l’aggressore e, dopo una perquisizione del suo appartamento, oltre all’arma utilizzata, hanno rinvenuto e sequestrato un vero e proprio arsenale ninja, illecitamente detenuto: 13 spade katana, 11 coltelli, 7 pugnali e 2 stelle metalliche cosiddette shuriken.

Redazione Nove da Firenze