Rubrica — Editoria Toscana

Libri: Campo di Marte quaderno di una strage

Marradi commemora eccidio Crespino, è il 72° anniversario


Firenze – Si terrà lunedì 18 luglio alle 17.30, nella sala delle Feste di palazzo Bastogi, la presentazione di “Campo di Marte, quaderno di una strage”, il nuovo lavoro di Lucia Lucrezia Nutini. Interverrà il presidente del Consiglio regionale della Toscana Eugenio Giani, con Fabrizio Borghini, presidente di Arte e cultura Firenze, lo storico Francesco De Paolis, la psichiatra Chiara Uderzo, la scrittrice e critica d’arteAnna Balsamo, lo storico Luciano Artusi e Salvatore Scafuri, generale dell’Arma dei Carabinieri.

E’ il 72° anniversario dell’eccidio di Crespino del Lamone e Fantino quello che verrà celebrato domenica 17 luglio. Furono 44 i civili inermi che i militari tedeschi trucidarono nel 1944. I loro resti, da allora, riposano all’interno del sacrario-ossario eretto nella frazione marradese. Una triste e dolorosa pagina di storia che sarà rievocata domenica con la commemorazione delle vittime, insieme al ricordo di don Giustino Formelli. Le celebrazioni, “Giornate della Memoria”, sono promosse dal comitato onoranze caduti civili Crespino-Fantino col Comune di Marradi (insignito nel 1991 della medaglia d’oro al merito civile), Comune di Palazzuolo, Regione Toscana e Anfim Toscana. Dopo il raduno in piazza don Trioschi alle 9,30, la cerimonia inizierà alle 10 con la partenza del corteo che raggiungerà il monumento ossario ed il rito dell’alzabandiera. Alle 10,30 verrà officiata la messa dal vescovo di Faenza-Modigliana mons. Mario Toso e dal vescovo emerito di Prato mons. Gastone Simoni, che ricorderà poi la figura di don Formelli. Alle 11 gli interventi del presidente del comitato Onorcaduti Irene Alpi e del sindaco di Marradi Tommaso Triberti, con la partecipazione anche dell’on. David Ermini. Giuseppe Matulli terrà l’orazione ufficiale, cui seguirà il rito dell’onore ai caduti. In occasione delle “Giornate della Memoria” è prevista il 15 luglio alle 20,30 l’apertura della mostra di residuati bellici “Ricordi della terra della Linea Gotica” presso l’Abbazia Vallombrosana. Il 16 luglio alle 11 presso la capanna del partigiano Monte Lavane sarà inaugurata da Anpi e Gruppo Alpini la nuova lapide commemorativa della battaglia che si combatté in questa zona 72 anni fa, con interventi delle autorità e testimonianze. Infine, il 18 luglio alle 16, in località Lozzole, il comitato Onorcaduti in collaborazione col Comune di Palazzuolo sul Senio commemorerà i caduti di Fantino, Lozzole e Campergozzole.

Redazione Nove da Firenze