Le pietre parlano: multiversità in azione sul fiume

‘Futuro vegetale’ in un ‘Parco delle Gualchiere’


Un dono in più ha questo scultore ‘resistente’, Piero Gensini, che con i suoi attrezzi, i suoi marmi e la sua peculiare filosofia di vita abita le Gualchiere: quello di catalizzare energie, curiosità e interessi di ogni tipo attorno a questo spicchio di storia di trecentesca ascendenza. Qui si succedono nel corso dell’anno cultura, teatro, fotografia, progettazione, formazione, ricerca. E tutto si ritrova e si contamina nelle giornate di ‘studio aperto’, quando Grazia e Piero amano allestire tavoli con vivande per gli ospiti, amici di una vita o nuovi arrivati, incuriositi da questo borgo fatto di castello, antiche case e piazza, che già nella sua trama ellittica e inclusiva stimola l’immaginario di chi si avvicina a conoscerlo.

Come non pensarlo casa della musica e dell’arte, mentre la gora fruscia a fianco delle Gualchiere, lambite sull’altro lato dal fiume Arno?

E così qui, oggi, 16 giugno 2019, troviamo anche un pezzo di università, vorrei dire anzi di multiversità. Perché questi ragazzi che porgono ai visitatori una mappa tematica dei luoghi colorata per orientarli nel viaggio, e un semplice questionario nel quale catturare sensazioni e proposte, provengono da percorsi di studio tutti diversi fra loro. Ma lavorano insieme – ognuno col proprio repertorio di conoscenze e di sensibilità - a un’idea comune, a una sintesi per niente banale. Luca Serantoni, Erika Mazzoni Wagner e Alessio Tanganelli suggeriscono agli ospiti di spingersi oltre, lungo il sentiero che porta alla spiaggia sul fiume e alla pescaia da cui attinge l’acqua per la lavorazione dei preziosi panni di lana la gora che alimenta le gualchiere. Lì, lungo quel sentiero, hanno seminato la mattina cartelli di riconoscimento botanico e foto panoramiche, che inquadrano visuali suggestive e richiedono, a chi lo desideri, di esprimere con un pennarello – sotto la foto – le emozioni che quei luoghi comunicano.

‘Futuro vegetale’ è il nome – lungimirante – del loro cantiere di studio. ‘Parco delle Gualchiere’ il nome del sogno concreto che oggi intendono inaugurare.

Ascoltiamoli, dunque.

Con Luca Serantoni, Erika Mazzoni Wagner e Alessio Tanganelli alle Gualchiere di Remole il 16.6.2019
Futuro vegetale, Il parco delle Gualchiere

Girolamo Dell'Olio